Booba, sparatoria sul set di un video del rapper francese: 3 feriti

L'obiettivo dell'agguato era il rapper francese, non presente sul posto.

Booba è un rapper francese di origini senegalesi, tra i più seguiti della scena rap d'oltralpe. Il rapper 42enne ha all'attivo anche importanti collaborazioni internazionali con artisti del calibro di Future, P. Diddy, Akon, Rick Ross e 2 Chainz.

Durante la lavorazione dell'ultimo video di Booba, un gruppo composto da circa 20 persone ha fatto irruzione sul set, aprendo anche il fuoco, ferendo tre persone e, fortunatamente, non causando vittime. Anche le persone colpite, stando alla notizia diffusa da Radio Europe 1, non riporterebbero ferite gravi.

Il set era stato costruito in un hangar dismesso a Aulnay-sous-Bois, nella banlieue di Parigi, e Booba, al momento dell'agguato, non si trovava sul posto. Gli aggressori, sfortunatamente, sono riusciti a fuggire.

Stando alla prima ricostruzione, l'obiettivo dell'agguato era ovviamente Booba: gli aggressori avrebbero fatto irruzione sul set, armati di pistole e di mazze da baseball e, non trovando Booba, avrebbero ferito alcuni presenti con le mazze e avrebbero sparato un colpo di pistola al manager del rapper, ferendolo alla coscia.

In Francia, e non solo, Booba è noto per le diverse faide con altri artisti della scena rap francese delle quali si è reso protagonista e non mancano anche procedimenti giudiziari a suo carico come nel caso della rissa all'aeroporto di Orly che vide protagonista anche il rapper Kaaris.

In quell'occasione, dopo una violenta rissa, culmine di una faida tra i due rapper iniziata tempo prima, e migliaia di euro di danni, entrambi gli artisti, con i rispettivi entourage, sporsero denuncia. Prima della sentenza, Booba e Kaaris furono posti in custodia cautelare. La vicenda terminò con la condanna ai due rapper a 18 mesi con la condizionale e al pagamento di 50mila euro di danni.

  • shares
  • Mail