J-Ax difende Sfera Ebbasta: "La reazione della stampa e dei media italiani è stata vergognosa, poteva succedere anche ad un concerto rock"

La difesa di J-Ax nei confronti di Sfera Ebbasta.

J-Ax scende in campo e ribadisce il suo sostegno e supporto contro le critiche e le accuse che hanno circondato Sfera Ebbasta dopo la tragedia di Corinaldo, quando nella notte tra il 7 e l'8 dicembre dello scorso anno persero la vita 6 persone nella discoteca Lanterna Azzurra. Intervenuto nel programma di Radio Due "Alza la radio", il rapper non ci sta contro chi attribuisce rensabilità per l'accaduto al collega:

"È stata una disgrazia che poteva succedere anche ad un concerto rock, come è già successo in passato, anche ai concerti pop"

Poi ha aggiunto:

Tutto è nato dopo la tragedia di Corinaldo. La reazione della stampa e dei media italiani è stata vergognosa, incolpando l’artista in questione, poi il genere. È stata una vigliaccata. È stata una disgrazia che poteva succedere anche ad un concerto rock, è già successo in passato, anche ai concerti uno pop. I ragazzi che scrivono trap, quelli bravi, parlano di cose che esistono. La cosa incredibile è che se esiste la droga, se esiste un comportamento sessuale scorretto, la colpa non è dei ragazzini che le scrivono nelle canzoni, la colpa è degli adulti che hanno creato una società con queste disfunzioni. Prendersela con i ragazzi è da vigliacchi. Viva la trap quella originale, viva Sfera Ebbasta, viva Ghali, che facciano il loro percorso ed è giusto che arrivino e facciano terra bruciata di quello che c’era prima perché se questo è il modo che hanno gli adulti di reagire a questa cosa si meritano la fine

  • shares
  • Mail