Emis Killa: "Tijuana il mio singolo estivo. Dopo il tour, in arrivo nuova musica"

Anche Emis Killa ospite ieri sera del Core Festival Aperol Spritz di Treviso. Soltanto tre giorni fa è uscito in radio il suo nuovo singolo Tijuana, nel frattempo sta iniziando il suo tour estivo. L'abbiamo intervistato ed ecco cosa ci ha raccontato.

Emis Killa, niente meno che uno dei più apprezzati rapper italiani, ha visto uscire soltanto due giorni fa il suo singolo Tijuana in rotazione radiofonica, ma il pezzo è già un successo. Un 'tormentone estivo' nonostante lui per primo non vorrebbe definirlo in questo modo, che anticipa il tour che lo porterà in giro per tutta Italia, e che soprattutto ci introduce in punta di piedi in uno dei momenti più creativi per il giovane rapper da poco diventato anche papà.

Sta già lavorando ad altri progetti, dei quali ancora non può dirci nulla, e tra un paio di mesi festeggerà il primo compleanno della sua primogenita. Ospite dell'ultima serata del Core Festival Aperol Spritz di Treviso, l'abbiamo intervistato e questo è quello che ci ha raccontato.

Tijuana è il tuo singolo estivo, o prima della fine della stagione usciranno altri tuoi pezzi in radio?

Credo che Tijuana sia l'unico singolo che per Emis Killa uscirà in radio quest'estate. Non voglio proprio definirlo 'tormentone estivo', però di fatto lo sta diventando. Ci saranno sicuramente in radio altri miei inediti, perché ho scritto delle strofe all'interno dei brani di altri, però il mio 'pezzo per l'estate' sarà solo questo.

Tra poco tua figlia compirà un anno. Quanto e come è cambiata la tua vita, e magari anche la tua musica, da quando sei diventato papà?
In realtà è cambiata poco. La mia musica molto poco per la verità, perché mia figlia essendo ancora molto piccola al momento non capisce cosa canto, e anche per questo non mi pongo il problema di cosa lei potrebbe ascoltare. La mia vita invece è ovviamente cambiata in meglio, ma non dal punto organizzativo. Per fortuna la mia compagna si dedica completamente a nostra figlia e alla nostra famiglia, perciò io sono libero di poter continuare la mia vita di sempre, decidendo magari di star a casa di più con mia figlia ma per scelta mia, non per esigenza vera e propria.

Tutto il resto della chiacchierata con Emis Killa potete trovarlo nella video intervista in testa all'articolo.

  • shares
  • Mail