J-Ax al Core Festival: "Sarò anche diventato papà, ma nella musica rimarrò lo stesso cazzaro di sempre"

Al Core Festival Aperol Spritz abbiamo incontrato anche J-Ax, che ci ha raccontato della sua nuova vita da papà, del tour con gli Articolo 31 e di tanto altro ancora. Ecco cosa ci ha raccontato.

Si è concluso ieri sera a Treviso il Core Festival Aperol Spritz, la prima edizione del boutique festival della musica italiana, voluto da Home in collaborazione con Aperol. Tanti gli ospiti saliti sui tre palchi messi a disposizione per il pubblico nel corso delle tre giornate di festa, e grandissima attesa anche e soprattutto per gli artisti che al Core Festival sapevamo sarebbero arrivati ieri.

Tra questi, anche J-Ax, che proprio da Treviso ha dato il via al suo nuovo tour estivo che lo vedrà impegnato con date in tutta Italia con gli Articolo 31. L'abbiamo intervistato, ed ecco cosa ci ha raccontato.

J-Ax, sei un punto di riferimento per grandi e piccini, la tua musica è ascoltata da generazioni. Come ci si sente ad avere un pubblico dal target così ampio, così vasto?

Io ho sempre detto che per ascoltare la mia musica si debba avere la testa simile alla mia. Non è un fatto di età ma un fatto di testa, e anche questo mi fa sentire molto bene. Vorrà dire che ho trovato molte persone simili a me.

Da stasera torni live con gli Articoli 31...
A partire da stasera proseguirò con il progetto 25Ax, una serie di concerti celebrativi per i miei 25 anni di carriera che avrei dovuto tenere a Milano. Per festeggiare i miei primi 25 anni, però, avrei dovuto per forza di cose tornare a cantare anche i brani dei miei primi 12 anni di successo, e quindi - visto che anche umanamente mi ero già riavvicinato a Jad - ho deciso con lui di tornare insieme sul palco. Poi la gente si è un arrabbiata del fatto che volessimo organizzare questi concerti solo a Milano, e allora da lì l'idea di un tour in tutta Italia.

Come mai secondo te il tuo pubblico è ancora oggi così affezionato agli Articoli 31 e ai loro brani?
Secondo me perché abbiamo cantato certe cose in un momento in cui non lo faceva nessuno, le abbiamo portate sotto all'attenzione di tutti, e in alcuni momenti abbiamo avuto il coraggio di trasformare le cose importanti in cazzate, e alcune cazzate in cose importanti.

A J-Ax abbiamo anche chiesto della sua famiglia, dell'essere diventato papà, e dei progetti lavorativi che ha in serbo per il futuro - con particolare riferimento a Michelle Hunziker. Scopritene di più nel video in testa all'articolo.

 

  • shares
  • Mail