Coez, Domenica: testo e video ufficiale

Domenica, Coez: testo e video della canzone

Update. Esce domenica 5 maggio il video di DOMENICA, il nuovo singolo di Coez estratto dall’album È sempre bello, uscito il 29 marzo per Carosello Records, che ha debuttato direttamente al primo posto della classifica FIMI/Gfk ed è tuttora tra gli album più venduti, con inoltre più di 50 milioni di streaming all’attivo solo su Spotify.

Il videoclip, per la regia di Luca Lumaca, è immerso nelle immagini pop anni 80’, tra cassette musicali e biglie sulla spiaggia. Racconta di una spensierata liaison tra due amiche, che viaggiano a bordo in una jeep in una calda domenica attraversando uno sperduto deserto verso il mare, con il vento che scompiglia loro i capelli e godendosi la leggerezza di un pomeriggio festivo, in un tempo che sembra immobile, sospeso nel nulla. Lo stile e le immagini iconiche che scorrono sono quasi un rimando in chiave contemporanea all’irriverenza della pop art: l’uovo sbattuto sulla pancia, i primissimi piani sulle bolle di un frullato al cioccolato e sul sorriso delle ragazze riflesso in uno specchio girato al contrario. La freschezza, l’assoluta libertà che si respirano guardando questo video sono le stesse che si sentono ascoltando il nuovo disco di Coez, È sempre bello.

DOMENICA è un salto a piè pari negli anni 80. Con il “t’immagini se fosse sempre domenica” di Vasco nella testa e nella penna, Coez canta di domeniche spensierate, in cui scrollare le spalle, farsi passare il vento tra i capelli, con il sole in fronte e il sorriso sulle labbra. “Vorrei fosse domenica” è una di quelle domeniche in cui, quando arriva la sera, ci si sente sazi. Il mood della canzone è 100% eighties, tra synthwave e suoni electro-hip-hop.

Domenica è un brano di Coez presente nel suo ultimo disco, "E' sempre bello", in grado di debuttare al primo posto dei dischi più venduti in Italia.

La canzone, nell'ultima settimana, ha esordito al settimo gradino dei brani più venduti (e ascoltati in streaming).

Il brano era stato originariamente pensato come primo singolo del disco, ma alla fine la scelta è ricaduta sulla title-track.

In un'intervista a Radio Deejay, Coez ha rivelato che “Domenica” è stata scritta tre mesi dopo l'uscita dell'album Faccio un casino.

A LaPresse, Coez ha dichiarato:

Ricordo quando da piccolo mi affacciavo alla finestra e per strada non c’era nessuno, la celebrazione della domenica era sacra, intoccabile, il tempo trovava un posto sospeso e restava immobile. Non la sento più quella domenica lì.

Potete recuperare il pezzo qui sotto, a seguire il testo.

Coez, Domenica, Testo

Vorrei fosse domenica
Andare in bici senza mani
Una risata isterica
E sconvolgere i tuoi piani
E volare senz'elica
Senz'elica con te
Vorrei fosse domenica
Niente stadio né partite
Una coda patetica
Su questa statale andare
Volare senz'elica
Senz'elica io e te
È come se fossimo bambini
Come se fossimo destini
Che si corrono accanto
Con le mani nel vento
Come fosse domenica con te, con te
Vorrei fosse domenica
Tu coi piedi sul cruscotto
Io il braccio che penzola
L'orologio sotto al sole che scotta
E ripenso alla mia vita senza te
Vorrei fosse domenica
E tua madre fosse meno, un po' meno nevrotica
E tuo padre oggi bevesse soltanto acqua tonica
Io e te a ridere
È come se fossimo bambini
Come se fossimo destini
Che si corrono accanto (che si corrono accanto)
Con le mani nel vento (con le mani nel vento)
Come fosse domenica con te, con te
Vorrei fosse domenica
Vorrei fosse domenica
E stringi la giornata fra le dita
Che tra poco è già finita
Così è la vita
Così è la vita
È come se fossimo bambini
Come se fossimo destini
Che si corrono accanto (che si corrono accanto)
Con le mani nel vento (con le mani nel vento)
Come fosse domenica con te, con te
Come fosse domenica con te
(Che si corrono accanto) con te
(Con le mani nel vento)
Come fosse domenica con te, con te
Come fosse domenica con te
(Che si corrono accanto) con te
(Con le mani nel vento)
Come fosse domenica con te, con te

  • shares
  • Mail