Manuel Agnelli e il motivo dell'addio a X Factor: "La televisione remava contro un vero impianto musicale"

Manuel Agnelli rivela cosa l'ha portato ad abbandonare X Factor

In occasione dell'inizio della nuova stagione di Ossigeno, in onda da questa, in seconda serata, su Rai 3, Manuel Agnelli si è raccontato in un'intervista rilasciata per il Corriere della Sera. Il cantante, frontman degli Afterhours, ha risposto in merito alla sua decisione di abbandonare X Factor che l'ha visto, come giudice, per l'ultima volta, lo scorso anno:

Quando mi sono reso conto che la televisione remava contro un vero impianto musicale: l'anno scorso ho avuto molte difficoltà a rapportarmi con gli autori e con i meccanismi del talent rispetto a quello che io ritenevo di essere lì a fare. Avevo tre talenti musicali notevoli ma poi il discorso sulla musica è stato sminuito totalmente. È stato un grosso errore, un'occasione mancata da parte di un programma che ha delle potenzialità enormi. Come contenuti potrebbe essere molto più interessante, se a qualcuno lì dentro interessasse qualcosa

Sempre in merito al programma, racconta di aver avuto un feeling musicale e lavorativo con Asia Argento (poi sostituita con Lodo Guenzi) ma non con Fedez:

"Asia sicuramente, se fosse rimasta in trasmissione il finale sarebbe stato molto più interessante, dal punto di vista televisivo e musicale. Poi Alvaro Soler, lo ricordo con molta allegria: è una persona di grande cultura, bella, sincera. Invece con Fedez mi sono trovato bene solo a tratti, abbiamo cercato di avvicinarci ma siamo due persone troppo diverse, non abbiamo chiuso bene. Almeno, da parte mia io non mi sono trovato bene con lui"

  • shares
  • Mail