Eurovision 2019: l'Ucraina si ritira dalla gara

Il Paese si ritira dalla gara dopo il "caso Murav".

Colpo di scena: l'Ucraina non parteciperà all'Eurovision Song Contest 2019. Il Paese ha comunicato quest'oggi all'EBU la volontà di ritirarsi dalla manifestazione musicale in programma a maggio a Tel Aviv. Il motivo? Presto detto: il "caso Maruv". Sabato scorso, infatti, si è tenuta la finale della selezione utile a scegliere il rappresentante ucraino per l'ESC. Selezione poi vinta dalla cantante Maruv, la quale è subito stata messa al centro di una discussione politica a causa dei suoi rapporti con la Russia (Paese ostile all'Ucraina), dove aveva annunciato un tour. Così alla malcapitata Maruv era stato imposto un contratto folle, pieno di restrizioni, penali da 2 milioni grivnie e neanche un rimborso spese: la cantante si era trovata costretta a rifiutare quel contratto e dunque rifiutare di rappresentare il suo Paese all'Eurovision.

L'Ucraina aveva cercato di correre ai ripari, interpellando i secondi classificati (la girl band Freedom) e i terzi classificati (i KAZKA), ma entrambi hanno dato il due di picche. Da qui la decisione di fare un passo indietro e non prendere parte alla manifestazione.

  • shares
  • Mail