Mahmood, da X Factor a Sanremo 2019: il successo di "Soldi", la vittoria e cosa gli ha scritto Salvini

Mahmood, il vincitore del Festival di Sanremo 2019, si racconta.

Mahmood è il vincitore di Sanremo 2019. Il suo trionfo al Festival è stata una sorpresa, visto i pronostici iniziali ma il brano ha conquistato sempre più successo nel corso delle serate e, soprattutto, nelle classifiche di vendite e streaming. Soldi, il pezzo inedito numero 1 nel concorso canoro, ha permesso a Mahmood una doppietta inaspettata: Sanremo Giovani e finale Sanremo 2019.

Travolto dalle polemiche (anche a seguito della reazione del secondo classificato, Ultimo) sulla questione per il televoto del pubblico, della giuria d'onore e della sala stampa, Mahmood ha sempre risposto e commentato il tutto in maniera diplomatica, smorzando i toni e senza cavalcare la situazione, godendosi il successo e confermando la sua partecipazione all'Eurovision 2019 a rappresentare l'Italia.

Il cantautore, in una recente intervista rilasciata a il Fatto Quotidiano, ha ricordato i suoi esordi a X Factor, nel team guidato da Simona Ventura. Lì fu eliminato dopo poco:

"Non mi fece piacere, ma non ho mai pensato di smettere. Ero nella squadra di Simona Ventura. Avevo 20 anni, ero appena uscito dal liceo e già allora pensavo che, quando perdi o fallisci, la colpa è solo tua perché non sei riuscito a farti capire. Perdere mi provoca solo rabbia e voglia di lavorare ancora di più"

Partecipò a Sanremo Giovani nel 2016 ma non uscì il disco che tanto sperava di poter pubblicare. In compenso, collaborò con altri cantanti nel panorama italiano da Marco Mengoni a Fabri Fibra:

"Ero sotto contratto con la Universal. Anni complicati. Mi dissero che intuivano un potenziale, ma che ancora le mie canzoni non funzionavano. Così mi fecero scrivere per altri. Fabri mi ha dato tanto. È uno degli artisti più umani, umili e disponibili che io conosca. Guè scrisse un tweet su di me dopo l' uscita di Pesos nel 2017. Disse che ero una bomba: mi parve impensabile che un artista affermato come lui parlasse di me. Per Marco (Mengoni) ho scritto tre brani. È molto simpatico"

Si è parlato anche molto della telefonata che lo stesso Matteo Salvini dichiarò di aver fatto a Mahmood, in seguito alla vittoria a Sanremo. Il cantante conferma e spiega:

"Credo abbia provato a telefonarmi il giorno dopo la vittoria, ma ho perso la chiamata perché è stata una giornata delirante. Poi ho letto una sua intervista in cui diceva che mi aveva mandato un sms. Ho controllato: aveva ragione. Erano così tanti che neanche l' avevo visto"

Ecco il testo esatto del messaggio, al quale ha risposto ringraziandolo:

"Ciao, qui Matteo Salvini. Al di là dei gusti musicali (io preferisco altro), goditi il tuo successo!"

Su Spotify, Soldi ha superato i 12 milioni di ascolti in streaming:

"Una cifra impensabile, per uno come me che fino a ieri sognava di arrivare al massimo a 100mila. Invece adesso c' è una parte di me che dà quasi per scontato di arrivare a 20 milioni. Al futuro chiedo solo una cosa: mantenere la stessa voglia ed energia di adesso."

  • shares
  • Mail