Sanremo Giovani 2018, Federico Angelucci a Blogo: "Ho scelto di ripartire dal basso" (VIDEO)

Guarda la video intervista di Blogo a Angelucci prima dell’esibizione a Sanremo Giovani 2018.

Sanremo Giovani 2018: questa sera Federico Angelucci (il cui nome d'arte ora è Angelucci) cercherà di conquistare il pass del Festival 2019 con il brano L’uomo che verrà. Blogo l’ha raggiunto al Casinò per carpire le emozioni della vigilia. Ecco cosa ci ha raccontato:

Quando mi hanno chiamato (pochi giorni fa è stato ripescato alla luce dell'esclusione di Laura Ciriaco, Ndr) la prima esclamazione è stata 'Ammazza che cul*'. Ho deciso di prendere e partire. Dopo l'annuncio della mia esclusione non ci pensavo più., pensavo già a panettone, pandoro e torrone (ride, Ndr). Essere qui è una grande emozione, in questo caso, vista l'importanza della kermesse, importante è esserci e partecipare. Il mio inserimento nel gruppo dei Giovani? È un gruppo molto affiatato e chi subentra dopo un po' fatica, però sono tutti bravi ragazzi e quando abbiamo scattato la foto di gruppo il clima era un misto di simpatia e di 'se ti acchiappo...' (ride, Ndr). La partecipazione e la vittoria a Tale e quale show mi ha dato la voglia di partire, dal basso. Avrei potuto presentare il brano per Sanremo Big, ma ho voluto fortemente partire come una Nuova Proposta anche perché discograficamente io sono intonso. Con il mio produttore Michele Centonze è stato un argomento dibattuto, l'ho spuntata io, mi hanno eliminato, ma ora sono qua. L'uomo che verrà è stato un brano molto sofisticato, essenziale, intimistico e sincero; è il mio biglietto da visita. Il televoto? Incide il 30% e comunque ci sono altri colleghi che hanno fatto i talent, peraltro io l'ho fatto cent'ani fa. Piuttosto, andando in onda il venerdì sera, ritroverò il pubblico di Tale e quale show.

In apertura di post il video integrale dell'intervista.

  • shares
  • Mail