Dopo 40 anni i Kraftwerk al capolinea?

Probabilmente per i lettori più giovani i Kraftwerk sono solo quattro buffi tedeschi, con uno strano look e un nome da merendina mulino bianco. E li capisco, perchè quando i Krafterk esordivano, i più giovani non erano nemmeno nati. Eppure chiunque ascolta musica elettronica deve molto ai quattro tedeschi, pionieri dei sintetizzatori, dei suoni digitali,

Probabilmente per i lettori più giovani i Kraftwerk sono solo quattro buffi tedeschi, con uno strano look e un nome da merendina mulino bianco. E li capisco, perchè quando i Krafterk esordivano, i più giovani non erano nemmeno nati.

Eppure chiunque ascolta musica elettronica deve molto ai quattro tedeschi, pionieri dei sintetizzatori, dei suoni digitali, fondamentali innovatori fin dai primi anni 70 e ancora attivi tanto che è previsto un loro tour insieme ai Radiohead la prossima primavera.

Purtroppo però questo pezzo di storia della musica potrebbe essere giunto al capolinea: con uno scarno comunicato sul sito ufficiale Florian Schneider, uno dei due fondatori, ha annunciato la sua dipartita dal gruppo.

A quanto pare Florian intende intraprendere una carriera solista, mentre per i Kraftwerk, con 40 ani di carriera alle spalle potrebbe essere davvero la fine, e sarebbe la fine di una leggenda. Per ora il tour coi Radiohead è ancora in calendario, ma c’è da chiedersi che senso avrebbe proseguire con uno solo dei membri storici (Ralf Hutter) in formazione.

Intanto, qui sotto, rivediamo il video di uno dei loro ultimi successi, il brano che nel 2003 il gruppo compose come sigla e colonna sonora del Tour de France, la famosa gara ciclistica.