Elton John: "Ho cercato di aiutare George Michael ma non puoi soccorrere le persone che non vogliono aiutarsi"

Elton John racconta del tentativo di aiutare George Michael ad uscire dalla dipendenza delle droghe.

elton-john-tributo-george-michael.png

Era il Natale del 2016 quando il corpo senza vita di George Michael venne ritrovato nella sua abitazione. Il cantante aveva solamente 53 anni. Dopo le prime illazioni, il medico legale ha successivamente dichiarato che le cause di morte erano naturali, legate ad una cardiomiopatia dilatativa con miocardite e problemi al fegato.

In passato, però, George aveva combattuto la tossicodipendenza per anni, prima della sua morte. Il suo ex socio, il mercante d'arte americano Kenny Goss, aveva dichiarato in un'intervista, prima del rapporto del coroner, che pensava che il corpo della defunta popstar "avesse semplicemente rinunciato a vivere".

In questi giorni, Elton John ha rilasciato un'intervista per Channel 4 e ha ricordato i difficili anni legati alla dipendenza di droga da parte del collega e di come lui avesse tentato di aiutarlo in questa battaglia.

"Ho cercato di aiutare Michael, ho cercato di sostenerlo, ma non puoi aiutare le persone che non vogliono aiutare se stesse. L'ho imparato io per primo, da tossicodipendente, e da 28 anni sono pulito e sobrio. Quando le persone mi dicevano che stavo facendo la cosa sbagliata mi arrabbiavo e dicevo loro di andarsene. Quindi capisco George, sai quando ho detto un paio di cose, ai tempi. Lui ha fatto un'intera intervista sulla rivista Heat dicendo che dovevo starmene zitto e ho compreso la sua reazione"

Infine ha sottolineato quanto sia difficile riuscire ad uscire, da soli, da un simile tunnel:

La dipendenza è una cosa orribile. Oggi, due o tre dei nostri amici sono incastrati nella dipendenza, in questo momento, e ho imparato che non c'è niente che puoi fare fino a quando non dici in realtà "Okay Ho intenzione di fare qualcosa al riguardo, ho bisogno di aiuto ". Mi ci sono voluti 16 anni per dirlo, so di essere intelligente, so di avere un problema e posso andare avanti per sei mesi senza, ma è sempre peggiorato quando ho ricominciato. E alla fine, la dipendenza è un problema molto serio: deve essere affrontato da solo ma hai anche bisogno di aiuto da parte delle altre persone.

Via | Telegraph

  • shares
  • Mail