La Rua a Blogo: “Nessuno segna da solo è un disco poliedrico, ne siamo orgogliosi. Ci piacerebbe lavorare con Fabrizio Moro e incidere un pezzo con Elisa”

La Rua, Nessuno segna da solo è il loro ultimo EP: ecco la video intervista su Blogo.it

” content=”” provider=”brid” video_brid_id=”” video_original_source=”” image_url=”https://s3.eu-west-1.amazonaws.com/video.blogo.it/thumb/PibWdYTs-640.jpg” thumb_maxres=”0″ url=”311712″ embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fNTExODc2JyBjbGFzcz0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudCc+PGlmcmFtZSBjbGFzcz0nbXBfdmlkZW9fdGhlbWUgaWZyYW1lX19tcF92aWRlb190aGVtZScgc3JjPSJodHRwczovL3NvdW5kc2Jsb2cuYWRtaW4uYmxvZ28uaXQvdnAvNTExODc2LyIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPSJ0cnVlIiB3ZWJraXRhbGxvd2Z1bGxzY3JlZW49InRydWUiIG1vemFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj0idHJ1ZSIgZnJhbWVzcGFjaW5nPScwJyBzY3JvbGxpbmc9J25vJyBib3JkZXI9JzAnIGZyYW1lYm9yZGVyPScwJyB2c3BhY2U9JzAnIGhzcGFjZT0nMCc+PC9pZnJhbWU+PHN0eWxlPiNtcC12aWRlb19jb250ZW50X181MTE4NzZ7cG9zaXRpb246IHJlbGF0aXZlO3BhZGRpbmctYm90dG9tOiA1Ni4yNSU7aGVpZ2h0OiAwICFpbXBvcnRhbnQ7b3ZlcmZsb3c6IGhpZGRlbjt3aWR0aDogMTAwJSAhaW1wb3J0YW50O30gI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzUxMTg3NiAuYnJpZCwgI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzUxMTg3NiBpZnJhbWUge3Bvc2l0aW9uOiBhYnNvbHV0ZSAhaW1wb3J0YW50O3RvcDogMCAhaW1wb3J0YW50OyBsZWZ0OiAwICFpbXBvcnRhbnQ7d2lkdGg6IDEwMCUgIWltcG9ydGFudDtoZWlnaHQ6IDEwMCUgIWltcG9ydGFudDt9PC9zdHlsZT48L2Rpdj4=”]

Nessuno segna da solo” è il terzo lavoro discografico della nota band marchigiana La Rua, disponibile dal 6 luglio su tutte le piattaforme digitali, per Universal Music.

Tutti i brani di questo EP nascono dalla scintilla di tante pagine di musica e parole di Daniele Incicco, frontman dei La Rua, alle quali si sono impeccabilmente aggiunti la penna e il carattere di Dario Faini, che ne hanno completato la scrittura facendo diventare il tutto una cosa sola.

Per la prima volta, poi, il binomio vincente Incicco-Faini si arricchisce del talento di Alessandro Raina, aggiungendo così un valore essenziale ai testi e all’intero progetto. Ecco le parole di Daniele Incicco:

“Insieme a Dario Faini abbiamo fatto un grande lavoro di oltre un anno, con il continuo obiettivo di raffinare l’immaginario poetico e di permettere agli ascoltatori di vivere comodi in un mondo musicale vicino al loro. Tutti noi La Rua, nessuno escluso, abbiamo lavorato in produzione costruendo una vera e propria factory, dove ogni componente della band ha contribuito alla realizzazione di questo lavoro nato da molte mani, ma unito sotto un’unica bandiera: la nostra.”

Molto eloquente è infatti la tematica del “collettivo”, presente fin dal titolo di un EP che mette in primo piano la forte unione tra i membri della band, rimarcando l’essenzialità di una squadra di lavoro. I La Rua negli anni sono sempre rimasti compatti, dedicandosi incessantemente ad esprimere la propria idea artistica.

Con questo ultimo progetto, la band trova finalmente il suo baricentro nella fusione tra nu-folk e tutto l’immaginario pop odierno. Nel mondo dei La Rua vivono parallelamente le atmosfere mediterranee contaminate dal calore delle corde del banjo, dalla contemporaneità dei tamburi e dalla ricerca di un suono internazionale che guarda al futuro.

Ecco la video intervista fatta ai La Rua, a pochi giorni dalla pubblicazione del disco. Tra gli argomenti affrontati, la lavorazione dell’album, il momento cruciale accaduto nel 2016 a Sarà Sanremo, le collaborazioni che sognano e i prossimi progetti della band. Cliccate sulla clip in apertura post.

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Elisa

Tutto su Elisa →