Music Across: a Milano una tre giorni di eventi e concerti a racchiudere l’opera d’arte globale Indeepandance.

Dal 12 al 14 settembre a Milano, in quattro diverse location, prenderà vita, suono ed audio l’evento multimediale di Music Across, un progetto della Regione Lombardia con la direzione artistica di Caterina Caselli. Il sito ufficiale recita che Music Across è un progetto: “per favorire la produzione e la distribuzione di nuove opere musicali, al


Dal 12 al 14 settembre a Milano, in quattro diverse location, prenderà vita, suono ed audio l’evento multimediale di Music Across, un progetto della Regione Lombardia con la direzione artistica di Caterina Caselli. Il sito ufficiale recita che Music Across è un progetto:

“per favorire la produzione e la distribuzione di nuove opere musicali, al di là delle barriere di genere fra musica colta e musica popolare, attraverso lo scambio e la contaminazione con l’arte figurativa, il cinema, la narrativa”.

Detto questo, cerchiamo di capirci qualcosa. Un cartellone con 35 artisti, provenienti da 14 paesi diversi che suoneranno in contemporanea nelle tre giornate al Rolling Stone, ai Magazzini Generali, alla Casa 139 e alla Salumeria della Musica, solo per fare alcuni nomi: Marlene Kuntz, The Mojomatics, The Niro, Le Luci della centrale Elettrica, Rezophonic, Mùm, ed altri.

Contemporaneamente ai concerti in un’altra location, l’Arena Civica di Milano verrà proiettata su 13 maxi schermi “Indeepandance” (leggi come InDeepAndDance), imponente opera video audio realizzata dal compositore Vittorio Cosma, dai videoartisti Nicolò Massazza e Jacopo Bedogni (in arte Masbedo) e dallo scrittore Aldo Nove.

Ad accompagnare l’evento i concerti di Nils Petter Molvaer + Marlene Kuntz featuring Gianni Maroccolo il 12, Jacques Morelenbaum il 13 e Múm + Borgar Magnason il 14. A seguire degli special dj set di Silent Dance, ovvero una parte di dj set affidato ai grandi dj della scena europea (Howie B il 12 settembre, Richard Doirfmeiester il 13 e Boosta il 14) in cui si ballerà ascoltando la musica attraverso un paio di cuffie che verranno date in dotazione.

Per chi partecipasse all’evento fateci sapere com’è stato, di sicuro farete un’indigestione di arte e musica in sinergia.