Avicii morto in Oman: aveva 28 anni

Il produttore e dj svedese Avicii, 28 anni, è stato trovato morto a Muscat, in Oman. Ancora incerti i motivi della morte.

Avicii, considerato uno dei più grandi e influenti dj al mondo, è stato trovato morto a Muscat, in Oman, a soli 28 anni. A dare la notizia è stata la sua manager Diana Baron, che ha scritto:

“È con profondo dolore che annunciamo la scomparsa di Tim Bergling, anche conosciuto come Avicii. Il suo corpo è stato trovato senza vita a Muscat, in Oman, questo venerdì pomeriggio, 20 aprile. La famiglia è devastata dal dolore e vi chiediamo di rispettare il suo bisogno di privacy in questo momento così difficile. Non verranno forniti ulteriori comunicati”

Avicii, il cui vero nome era Tim Bergling, in passato aveva sofferto di una pancreatite acuta provocata dall’eccesso di alcool, e a causa di quel problema ha dovuto rimuovere la cistifellea e l’appendice, era il 2014. Nel 2016 aveva poi interrotto un tour per tornare a produrre musica in studio e da due anni non si esibiva più in pubblico. È il pioniere dalla Electronic Dance Movement, ha vinto due MTV Music Awards, un Billboard Music Award ed è stato due volte nominato ai Grammy. Proprio qualche giorno fa era stato nominato ai Billboard Music Award per il suo EP Avicii (01) uscito nell’agosto 2017. Il suo più grande successo è stato Le7els e tra le sue collaborazioni spiccano quelle con il Coldplay e Madonna.

I Video di Soundsblog