Riki, Tremo (Dolce Vita): nuovo singolo, arrangiato da Simon Hale, in radio dal 30 marzo 2018

Riki, Tremo (Dolce Vita): video e testo del nuovo singolo arrangiato da Simon Hale.

riki_tremo_dolce_vita_cover-jpg___th_320_0.jpg

Sarà in rotazione radiofonica da venerdì 30 marzo il singolo “Tremo” (Dolce vita), il brano di Riki estratto dall'album Mania, già disco di platino. La canzone sarà in radio in una nuova versione arrangiata da Simon Hale. Sarà una ballad più introspettiva ed è stata scritta e composta on the road tra la Puglia e la Toscana in uno studio di registrazione ai piedi del castello medievale di Lari, in provincia di Pisa.

Questa nuova interpretazione del pezzo, piano e voce, potrà vantare una sezione d’archi registrata a Londra, arrangiata e diretta da Simon Hale, già arrangiatore per Oasis, Bjork, Jamiroquai, premio Oscar nel 2016 con la colonna sonora “The writing's on the wall”, tema portante del film Spectre della serie James Bond, cantata da Sam Smith.

Qui sotto il testo della canzone.

Riki, Tremo (Dolce Vita), Testo

Come stai? Io sono in stanza
Sto scrivendo a degli amici per distrarmi
E' che mi sento un vuoto in pancia
Come aerei e temporali in mille viaggi

Essere tuo amico non mi cambia niente
Dicono di aver pazienza e darti tempo
Mi sveglio e mi domando se va tutto bene
Si va tutto bene
Ma dopo mi ricordo e poi non mi addormento

E intanto tremo, tremo
Tanto c'è chi non ci crede
E quando cedo, cedo
Faccio finta che stia bene
E quando parlo parlerò di te
E so che perdo tempo inutile
Perché poi tremo e tremo
Chiudo gli occhi e sogno e allora tu ci sei, oh oh
E qui vicino adesso sei, sei
Oh oh, sei

Altro impegno, altro albergo
Altra corsa per rincorrerci per sempre
Più cuscini sul mio letto
Non ho sonno e tutto questo non mi serve

Quante cose perse che potremmo fare
Ora ti accontenti, ma non sei contenta
Non ho fame e mangio per non starci male
Un po' meno male
E meno male adesso che la luce è spenta

E intanto tremo, tremo
Tanto c'è chi non ci crede
E quando cedo, cedo
Faccio finta che stia bene
E quando parlo parlerò di te
E so che perdo tempo inutile
Perché poi tremo e tremo
Chiudo gli occhi e sogno e allora tu ci sei
E qui vicino adesso sei
E qui vicino adesso sei, sei
Ah ah, sei

  • shares
  • Mail