Gianni Morandi: "Dopo X Factor, mai più giudice: è troppo difficile"

Gianni Morandi dice la sua dopo l'esperienza da giudice a X Factor.

gianni-morandi.jpg

"Giudice in un talent? The Voice, Amici e X Factor me l'hanno chiesto. Non me la sento di dire sì a uno e no a un altro (riferendosi ai concorrenti, ndr). E' facile sbagliarsi sulle persone. Ho sempre detto di no ai talent". Gianni Morandi, durante la conferenza stampa del suo nuovo disco, aveva messo le mani avanti: è facile sbagliarsi sulle persone. Giovedì scorso il mitico Gianni è stato ospitato da X Factor e ha dovuto ricoprire il ruolo di "quinto giudice buono": si è ritrovato nell'arduo compito di salvare un talento tra Camille Cabaltera, Gabriele Esposito e Rita Bellanza. La scelta è ricaduta proprio su quest'ultima: apriti cielo. Il pubblico sui social si è ribellato a gran voce.

La risposta di Morandi è stata geniale, al solito:

"18 novembre, Torino. Oggi mi hanno proposto di fare il giudice alla sagra delle castagne in un paese qui vicino ma ho rifiutato. Dopo quello che è successo a X FACTOR, l'altra sera, ho capito che non fa per me. Non farò mai più il giudice, troppo difficile accontentare tutti! Ciao, buon fine settimana", ha scritto su Facebook.

Quindi ha detto la sua su Rita Bellanza:

"Io avevo visto Rita cantare con emozione e passione "Sally" due settimane fa e mi era piaciuta moltissimo. Forse la sua esibizione di ieri sera non è stata all'altezza, ma io penso che non la si possa condannare per questo. D'altronde anche io ho cantato malissimo, anche peggio di lei. Non pensare che sia tutto pilotato, questo no. Se ho sbagliato ho sbagliato da solo [...] Ho salvato Rita, credo che sia una ragazza di talento, anche se ieri ha cantato male. Anche Camilla e Gabriele sono molto bravi, ma il pubblico del televoto, li aveva mandati al ballottaggio".

  • shares
  • Mail