Massimo Marches, Wannabe – Video live [Anteprima Blogo]

Wannabe di Massimo Marches: l’esibizione live del brano in un video anteprima su Blogo.it

Anticipato dal singolo “Estate perduta”, il nuovo album del cantautore riminese Massimo Marches è disponibile dal 13 ottobre in cd o in tutti i digital store. Si intitola “Statue” (Alman Music), sottotitolato dall’autore “Discolungo” non tanto per la durata (in realtà non di molto superiore alla media di quelli che un tempo si definivano long play) quanto per il tempo che è stato necessario per concepirlo durante l’incessante attività dell’artista. Negli ultimi anni infatti come autore e chitarrista (in studio e dal vivo), Massimo Marches ha affiancato numerosi e importanti artisti attraverso esperienze che lo hanno portato sui più importanti palchi italiani: dal Premio Tenco con Filippo Graziani nel 2014 allo scorso Festival di Sanremo a fianco di Braschi. Prodotto e realizzato dallo stesso Marches, Statue è un album cantautorale, incentrato sulla voce e sulle calde sonorità acustiche principalmente presentate da un combo di chitarra, pianoforte e violoncello. A distanza di sette anni dal primo “Le stagioni di un tempo”, il nuovo progetto evidenzia la maturazione e l’esperienza di tutti
i musicisti, autori e tecnici che ne fanno parte.

Un lavoro realizzato insieme ai collaboratori di sempre, Tommy Graziani, Marco Mantovani, Giacomo De Paoli e Cristian Bonato e in cui trovano spazio anche episodi strumentali, impreziositi dalla presenza agli archi dei fratelli Gionata e Andrea Costa (Quintorigo) diretti dal giovane Federico Mecozzi (già violino a fianco di Ludovico Einaudi) che aggiungono un taglio a
tratti cinematografico.

Tra gli ospiti anche Filippo Malatesta che duetta con Marches nella cover della sua “Meteo”, il Duo bucolico e Braschi nella delirante “La forma della star” e ancora Andrea Amati che firma “Altrove”.


In anteprima su Blogo, invece, ecco il video dell’esibizione live del brano “Wannabe”
. Lo trovate in apertura post. A seguire il testo del pezzo.

WANNABE (Testo e Musica: M.Marches)

E pensare che credevi di essere un eroe buono
col dovere di guarire di salvare il mondo.
E pensare che guardavi le stelle
per rinascere nei desideri prima di cadere a terra.

Sarebbe facile, con la certezza di risalire
essere pronti a vivere, pronti a guarire.

“wannabe…wannabe…wannabe man”
non è così scontato sapere dove si va
“wannabe…wannabe…wannabe man”
da che parte vai?…da dove vieni?

E pensare che sognavo di volare
di cadere senza alcun timore di precipitare.
…ah…penso alla Libertà
ma sono solo contro le infinite possibilità.

Sarebbe facile, con la certezza di risalire
sentirsi pronti a vivere, pronti a fallire.

“wannabe…wannabe…wannabe man”
da che parte vai?…da dove vieni?

sarebbe facile senza temere l’ errore
la sconveniente ma reale inclinazione

“wannabe…wannabe…wannabe man”
non è così scontato sapere dove si va
“wannabe…wannabe…wannabe man”
da che parte vai?…da dove vieni?

srapi.setPkey(‘252b199f1f3067f890b493eb52294b48’); srapi.setSongId(751869); srapi.run();