Take That reunion: Jason Orange non ci sarà? Il cantante sempre più distante dalla band

Gary Barlow parla del tentativo di coinvolgimento di Jason Orange nella reunion dei Take That e della difficoltà nel realizzare la cosa.

take-that-giants.jpg

Sono sempre più lontane le possibilità di una reunion al gran completo dei Take That. Nel 2014, Jason Orange decise di abbandonare il gruppo, lasciando così la band composta da soli tre elementi. Nonostante questo, il trio continuò il percorso musicale, pubblicando un altro disco di inediti. Inoltre, Gary Barlow, Howard Donald e Mark Owen hanno collaborato insieme per il musical The Band. Se Robbie ha scelto di essere coinvolto da questa idea, Jason ha rifiutato senza alcun dubbio:

"Non ha voluto il coinvolgimento creativo perché siamo su base giornaliera e lui voleva lasciare. E' stata strana tutta la faccenda di Jason. Ci aveva detto per un po' "Non voglio stare più nella musica, non voglio farlo più" e abbia spinto, spinto, spinto. Alla fine però devi accettare che qualcuno non voglia fare più quello che sta facendo. Voleva andare via, vivere la sua vita e gli auguri tanta fortuna, se questo è quello che vuole fare. Ha trascorso gran parte della sua vita nella band, ma ora non vuole farlo più, è semplice."

Meno diplomatico Howard, rispetto alle parole appena riportate di Gary:

"Siamo in contatto con e-mail, è davvero difficile: è coinvolto in tutto ciò che va avanti e gli viene inviato ogni progetto ... ma puoi inviare a Jason un'e-mail e ne riceverai una da parte sua un mese dopo. È così freddo... o è molto distante dalla tecnologia".

Il 30esimo anniversario dei Take That avverrà nel 2020. Ci sono ancora tre anni per convincere Jason a cambiare idea (o a rispondere alle mail?).

Via | Digital Spy

  • shares
  • Mail