PFM, Quartiere generale: testo e video

Quartiere generale della Premiata Forneria Marconi: leggi il testo e guarda il video su Soundsblog.

pfm-premiata-forneria-marconi.jpg

Quartiere generale: da oggi è in radio il primo singolo estratto da Emotional Tattoos, che segna il ritorno di PFM Premiata Forneria Marconi sulle scene musicali mondiali a 14 anni di distanza dell'ultimo disco di inediti.

Franz di Cioccio, che ha scritto il testo del brano insieme a Gregor Ferretti, spiega:

”QUARTIERE GENERALE” nasce dall’osservazione del presente. E’ una fotografia del tempo in cui viviamo, una canzone di tutti, il tatuaggio emotivo di questo futuro intermittente. I personaggi che stanno al QG sono un po’ camaleontici, tirano le fila silenziosamente, mentre la piazza si aspetta una stagione nuova. Gli argomenti che premono a chi vive il quotidiano diventano sempre più un esercizio di opinioni, un labirinto di chiacchiere con pochi risultatati concreti. La piazza, il Quartiere Generale di tutti, è pronta al cambiamento, purché non sia il solito esperimento fatto di promesse a lungo termine.

Il brano ha anche una versione inglese, Central District, che ha un testo completamente differente, che racconta l'altra faccia della stessa medaglia.

PFM, Quartiere generale: testo


Non sono mai stati fiori e rose
Ne ho viste già abbastanza
Ma per come adesso girano le cose
Non starò chiuso in una stanza
Senza voce ad aspettare
Una nuova delusione generale
E non mi piacciono, i ladri dalle buone maniere
Gli spacciatori di sorrisi
Gli egoreferenti e l'ottimismo militante
I buonisti di facciata
Che non hanno soluzioni
Sono solo presi ad occupare
Il quartiere generale

Non ho più voglia di aspettare
Schiacciato dal presente
Perché i tempi stan cambiando nuovamente
Una voce dice poco
Cento fanno già rumore
Mille sono come un colpo
Come un colpo di cannone
E non voglio un futuro così intermittente
Il paese delle meraviglie cade sotto gli occhi della gente
E la bellezza è una fortuna che non ci emoziona più
La cultura è già in saldo, senza mezzi ne virtù

Ma ho già visto dove si trova
La porta che spalanca la realtà
Voglio una stagione, ma nuova
Che accenda passioni
Nuovi emozioni

E no

E' leggero un pensiero
Sale grida vola via

Al quartiere generale
Di quelli nominati
C'è la lista per scaldare una poltrona
Dire molto
Fare poco
Basta essere lì dentro
L'importante è star al gioco
Scena muta e palla al centro
E non mi piace
La tristezza che spegne il futuro
Manifesti per le strade
Graffiti e vernici
Parleranno da quel muro
E le chiacchiere davvero
Quelle stanno sempre a zero
Lo scenario da cambiare
E' il quartiere generale

Ma ho già visto dove si trova
La porta che spalanca la realtà
Voglio una stagione, ma nuova
Che accenda passioni
Nuovi emozioni

E no

Ma è la piazza
Il quartiere generale di tutti
Sempre pronta per un cambiamento
Non al solito vecchio esperimento
L'ottimismo è una fragranza
E' la chiave di ogni stanza
Detto questo puoi cambiare
Il quartiere generale

PFM, Quartiere generale: video


[IN ATTESA DI PUBBLICAZIONE]

Foto: Pagina Facebook PFM.

  • shares
  • Mail