Home Festival 2017, Rodrigo D’Erasmo degli Afterhours a Blogo: “Sarà una piccola antologia condensata in un’ora” (video)

Intervista video a Rodrigo D’Erasmo degli Afterhours ospiti dell’Home Festival 2017

Rodrigo D’Erasmo, violinista degli Afterhours, a poche ore dalla performance all’Home Festival 2017, si è fermato a chiacchierare con noi giornalisti per raccontare le emozioni a caldo dell’ultima giornata di uno degli eventi più attesi della stagione.

E’ un Festival che conosciamo. Ci siamo già stati qualche anno fa e non puo’ che farci piacere ritornare. […]. Ho visto un Festival che cresce esponenzialmente di anno in anno. Complimenti all’organizzazione. Mi dispiace molto per la giornata seguente a causa delle condizioni metereologiche. Sono partiti alla grande. C’è una squadra pazzesca che lavora alle spalle, molti dei quali sono attuali o ex collaboratori. E’ un piacere osservare che una realtà piccola stia crescendo. E’ molto curata in maniera intelligente, anno per anno. E’ l’unico Festival che si puo’ considerarsi all’altezza di quelli internazionali in giro per l’Europa. Non vediamo l’ora di suonare stasera.

Cosa dovranno aspettarsi i fan dalla loro performance live prevista all’Isko Tent Stage a partire da mezzanotte?:

Un’ora al fulmicotone. In questo tour celebrativo – antologico, abbiamo show molto lunghi. Ieri abbiamo fatto una cernita delle scalette per capire che tipo di show fare stasera. Non abbiamo mai suonato meno di 2 ore e mezza. Alcuni live si sono prolungati fino alle 3 di notte. Chiaramente la formula, stasera, sarà completamente diversa. In un’ora di set, abbiamo dovuto condensare tutto. A discapito della durata, della quantità, sarà, però, a vantaggio della qualità. Sarà una piccola antologia condensata in un’ora. Credo che sarà molto potente e soddisfacente.

Nel video, in apertura, invece, trovate tutte le dichiarazioni di Rodrigo.

I Video di Soundsblog