Disco Italia – Essential Italo Disco Calssic 1977 – 1985

Musicalmente parlando se si cita il ’77 è un po’ per chiunque l’anno del punk. E in effetti è pure vero. Ma se spostiamo un attimo il nostro sguardo dai pub di Londra alle discoteche di Brooklyn il ’77 è anche l’anno di John Travolta e di Saturday Night Fever. E se nella lontana Italietta

Musicalmente parlando se si cita il ’77 è un po’ per chiunque l’anno del punk. E in effetti è pure vero. Ma se spostiamo un attimo il nostro sguardo dai pub di Londra alle discoteche di Brooklyn il ’77 è anche l’anno di John Travolta e di Saturday Night Fever. E se nella lontana Italietta il punk è arrivato in un colpevole ritardo per la disco siamo stati, a modo nostro, una specie di maestri.

Ed è la passione filologica della Strut Records che riporta alla luce questa compilation intitolata Disco Italia – Essential Italo Disco Classics 1977-1985 dedicato al sound tutto nostrano ribattezzato, senza troppe pretese, Italo Disco. Funky e melodia, sintetizzatori e voci in falsetto, ritmi tropicali e percussioni e coretti.

Dentro ci sono la Brasilian Dancer di Kasso, Freddy The Flying Dutchman & The Sistina Band con la sua provincialmente blasfema Wojtyla Disco Dance e un inedito Tullio De Piscopo riempipista tutto pre-beat con E Fatto E Sorde! E? (Money Money). Ci si commuove anche un po’ a risentirla tutta insieme questa compilation, ma che diammine, siamo italiani e anche questo fa parte di noi insieme alla pizza e all’Italo Disco…