Despacito, la canzone usata dal Presidente del Venezuela, Nicolas Maduro: la condanna di Luis Fonsi

Luis Fonsi contro l'utilizzo inappropriato (e modificato nel testo) della sua hit, Despacito.

Despacito è una delle canzoni di maggior successo in assoluto, a livello internazionale, degli ultimi mesi. A spingere ancora di più il brano, è sicuramente stato il recente remix del brano con il featuring di Justin Bieber. Una mossa che ha permesso al pezzo di raggiungere le vette delle classifiche americane. Negli ultimi giorni, però, Nicolás Maduro Moros, politico e sindacalista venezuelano, Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, ha pensato di utilizzare la canzone per promuovere l'imminente referendum. La scelta ha previsto anche il cambio di parte del testo proprio per sostenere apertamente la sua causa politica. Una decisione che ha provocato polemiche da parte delle fazioni politiche avverse e che ha visto scendere in campo anche l'interprete del brano, Luis Fonsi, che non ha apprezzato la mossa:

despacito.jpg

La mia musica è per tutti coloro che vogliono ascoltarla e gioirne ma non deve non essere utilizzata come mezzo di propaganda con lo scopo di manipolare la volontà di un popolo che grida e lotta per la libertà e un futuro migliore "

Anche Yankee ha anche sottolineato l'oltraggio condannando l'utilizzo della canzone.

Via | Antimusic

  • shares
  • Mail