Amy Winehouse, docu-film e speciali tv a sei anni dalla morte

Su Rai4 il documentario Premio Oscar in prima tv, su VH1 il live del 2007 alla Porchester Hall di Londra

amy.jpg

A sei anni dalla morte di Amy Winehouse la tv di stato ne celebra la grande voce con una grande prima tv: il documentario Premio Oscar Amy - The Girl Behind the Name. Domenica 23 luglio, alle 21:05 su Rai4, saranno protagoniste la musica, le emozioni, la storia della straordinaria cantante inglese, scomparsa proprio il 23 luglio del 2011, all’età di soli 27 anni.

Amy, in prima visione in chiaro (è stato trasmesso in precedenza da Sky sui canali Cinema e Arte), è diretto dal regista di origini indiane Asif Kapadia, già autore del documentario Senna (2010) sul pilota brasiliano di Formula Uno Ayrton Senna. Il documentario fornisce una ricostruzione della tormentata vicenda di Amy Winehouse, dalle origini, all’’apice del suo successo, all’inaspettata morte causata dall’abuso di alcool.

Il regista ha ricostruito la vicenda della cantautrice inglese attraverso materiali d’archivio, fuori scena e interviste inedite, e ha completato l’opera con l’inserimento di  alcuni brani inediti della cantante.

Rai4 non sarà l'unica a ricordare l'artista. L'appuntamento è alle 21.20 su VH1, canale 67 del digitale terrestre, per #VHI1AmyNight, una sera tutta per Amy Winehouse. Verrà ritrasmesso per l'occasione il suo concerto alla Porchester Hall di londra, registrato come BBC One Session nel 2007 quando l'artista aveva appena trionfato ai Brit Awards come Best British Female.

A precedere l'evento live, alle 20.30 sempre su VH1, Best of Amy Winehouse, una rassegna dei suoi videoclip e dei suoi brani più famosi.

  • shares
  • Mail