Rita Ora: “Ho coperto personalmente i costi del mio tour americano nel 2012”

Rita Ora racconta le difficoltà iniziali avute con il suo tour previsto in America.

Ora è il titolo dell’album di debutto di Rita Ora, rilasciato nel 2012. A distanza di cinque anni, è stata finalmente ufficializzata la pubblicazione del secondo disco di inediti della cantante, previsto il 17 novembre 2017. Ai tempi dell’esordio discografico, non era previsto alcun rilascio in America, nonostante i piani di sei tappe negli Usa. Erano state indicate sei date oltreoceano ma il progetto sembrava destinato a naufragare:

“La mia squadra di lavoro, al momento, pensava che non fosse una buona idea e che sarebbe stato uno spreco di tempo. Io la vedevo diversamente, perché la mia presenza online era cresciuta veramente …”

Le differenze di idee non si sono smussate nel passare del tempo e così, Rita ha preso la decisione finale: mettere lei stessa i soldi:

“Ma il mio team… era sempre a dire:” No, non ti aiutiamo, non possiamo farlo, non possiamo investire del denaro in questa cosa”. E allora ho detto: “Beh, va bene! Metterò i miei soldi “. E così feci. “

Rita nel 2016 ha concluso il suo contratto per questioni di differenze creative con l’etichetta ROC Nation di JAY-Z. E sulle date dei concerti in Usa, ricorda:

“Ho telefonato ad Iggy (Azalea) … è venuta in tour (con me). E ‘stato così (a basso budget), avevamo un piccolo autobus turistico. Penso che ad un certo punto abbiamo condiviso un microfono … Però sai una cosa? Ogni singolo spettacolo era sold out. “

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →