Noel Gallagher ha donato tutti i ricavati di Don’t Look Back in Anger al We Love Manchester Emergency Fund

L’ex Oasis avrebbe deciso di donare tutti i guadagni degli ultimi giorni ottenuti con Don’t Look Back in Anger alla raccolta fondi We Love Manchester Emergency Fund

Noel Gallagher ha trovato il modo migliore per mettere a tacere le polemiche nate successivamente alla sua mancata partecipazione al concerto evento One Love Manchester. Il fratello Liam è salito sul palco per interpretare tre pezzi (Rock ‘n’ Roll Star, Wall of Glass e Live Forever) per poi criticare via Twitter -come vi avevamo già riportato- l’assenza del fratello, spronandolo a prendere un aereo e ad esibirsi per questa buona causa. A calmare le acque ci ha provato anche Chris Martin, leader dei Coldplay, che ha sottolineato come Noel avesse già da tempo specificato di non poter essere fisicamente presente all’evento live e di come l’abbia sostenuto per i brani presi in prestito dal repertorio degli Oasis per il One Love Manchester.

Nelle scorse ore, ecco arrivare l’ultimo aggiornamento. Proprio grazie al boom ottenuto dal concerto (interpretato da Chris Martin) il brano Don’t Look Back in Anger è tornato nuovamente nei piani alti delle classifiche di mezzo mondo, grazie al download. E Noel, di fronte a questo, avrebbe deciso di donare tutti i ricavati ottenuti dalle vendite del brano al We Love Manchester Emergency Fund.

A dare la notizia è stato un giornalista reporter, Simon Kelner, che ha documentato la vicenda. Noel non ha commentato ma ha semplicemente retwittato la notizia.

E questo, vale più di mille (superflue) parole.

Ultime notizie su Noel Gallagher

Tutto su Noel Gallagher →