Manchester, attentato al concerto di Ariana Grande: “Sono distrutta, non ho parole”. Tour annullato

La reazione di Ariana Grande, via Twitter, dopo il terribile attentato di ieri sera.

Distrutta. Dal profondo del mio cuore, mi dispiace così tanto. Non ho parole

Questo il commento di Ariana Grande, via Twitter, poche ore fa, successivamente all’attentato avvenuto a Manchester, durante il suo concerto. Il bilancio purtroppo pare essere salito a 22 morti e 59 feriti, molti giovani e bambini, accorsi per assistere al live della loro beniamina.

Il sito TMZ parla del tour annullato o, come altra ipotesi, rimandato a data da destinarsi. L’ipotesi della prossima data a Londra è fuori discussioni, sia per motivi di sicurezza sua perché “Ariana non è in condizione di esibirsi”. Il manager della cantante, Scooter Braun, ha aggiunto:

“Piangiamo la vita dei bambini e dei cari portate via da questo atto codardo. Chiedi a tutti di supportare le vittime, le loro famiglie e tutti coloro che sono stati colpiti, nei vostri cuori e preghiere”.

Questa notte, alle 2 circa, il comunicato ufficiale dichiarava:

“Poco prima delle 22.35 (ora locale, le 23.35 in Italia, ndr) la polizia ha avuto la segnalazione di un’esplosione alla Manchester Arena. Fino a questo momento sono 19 i morti accertati e circa 50 feriti. Al momento si indaga su un possibile atto terroristico”.

Successivamente, secondo quanto emerso dalle agenzie di stampa, a provocare l’esplosione sarebbe stato un kamikaze, poco distante dalla biglietteria (“L’attentatore aveva con sé un ordigno e si è fatto esplodere nel foyer”, queste le parole della polizia locale). Al termine del concerto, l’uomo si sarebbe fatto saltare in aria con una bomba con chiodi al suo interno.

Si parla dell’accaduto come del “peggiore attacco terroristico” nel territorio britannico a partire dal 7 luglio del 2005, con le quattro bombe fatte esplodere sui mezzi pubblici.

I Video di Soundsblog