Chris Cornell: il mondo metal rende omaggio coverizzandolo dal vivo

Megadeth, Stone Sour, Red Hot Chili Peppers e tanti altri gruppi hanno suonato la musica di Chris Cornell durante i loro concerti, per ricordarlo subito dopo la sua scomparsa.

Chris Cornell è somparso la notte del 17 Maggio, ed il mondo della musica è immediatamente rimasto sotto shock. Impossibile contare i tweet e gli status su Facebook da parte di musicisti – con il mondo compresso in 140 caratteri, per molti è stato difficile esprimere al meglio le proprie emozioni.
Ma alcuni dei musicisti che sono in tour in questo momento, hanno subito inserito in scaletta alcune canzoni scritte da Cornell, per omaggiare con la musica, e non con le sole parole, un compositore ed un cantante che ha ispirato migliaia di musicisti.
Ecco alcuni dei video più “sentiti”, per ricordare Cornell…

Megadeth, Outshined

Al concerto del 18 Maggio a Tokyo, Mustaine ha aperto il proprio cuore, prima di suonare Outshined dei Soundgarden.
“Chris Cornell è morto oggi. Che cosa triste. Tristissima. Mi ha reso veramente triste. Chris Cornell era un mio amico, e abbiamo perso una delle voci migliori nella storia del rock. Non so nemmeno cosa dire, lascerò parlare la musica, dedicandogli la prossima canzone: Chris, sappi che sono qui con i nostri amici di Tokyo, ti vogliamo bene e vogliamo celebrare la tua vita.
So di non cantare come Chris, non ho mai saputo cantare come Chris, ma canteremo questa anzone, adesso. Se conoscete le parole, cantate anche voi. Se non conoscete le parole, fate rumore, fatevi sentire da Chris.
Chris, ti voglio bene. Ci vedremo in paradiso, un giorno.

Stone Sour, Outshined

Gli Stone Sour suonavano a Columbus, Ohio, il 18 Maggio, e Corey Taylor si è espresso così:

“Abbiamo perso un fratello del rock and roll, oggi. Lo saprete già tutti: abbiamo perso Chris Cornell, purtroppo. Era uno dei miei cantanti preferiti, era uno dei miei compositori preferiti, ed il fatto che sia scomparso rende il mondo un posto più misero. Quindi, ora fate casino per Chris Cornell.
Ho avuto il piacere di trascorrere un po’ di tempo con lui, ed era una persona fantastica. Quindi abbiamo deciso di rendergli omaggio, suonando una canzone che abbiamo imparato oggi. Non sono nemmeno sicuro di averla imparata al meglio, ma daremo del nostro meglio.”

Corey Taylor e Christian Martucci, Hunger Strike

I due membri degli Stone Sour hanno reso omaggio a Chris anche in versione acustica il giorno dopo, il 19 Maggio: al Rock On The Range festival gli headliner avrebbero dovuto essere proprio i Soundgarden, ma lo show si è interrotto dopo gli Stone Sour. Finito il set degli Stone Sour, Taylor e Martucci sono arrivati con le chitarre acustiche e hanno suonato prima Wish You Were Here dei Pink Floyd, e poi Hunger Strike dei Temple Of The Dog.

Red Hot Chili Peppers, Seasons

I RHCP hanno suonato Seasons, tratto dalla colonna sonora di Singles: il chitarrista Josh Klinghoffer ha preso il microfono e fatto quasi tutto da solo…

The Cult, Sound And Fury

I Cult non hanno suonato una canzone scritta da Cornell, ma hanno deciso di suonare per la prima volta dal vivo una loro canzone, Sound And Fury, dedicandola a Chris.
Ian Astbury (uno degli ospiti di Hidden City, l’album dei Soundgarden del 2016), ha detto al pubblico:

“Oggi è un giorno durissimo, per noi. Chris Cornell… se stavate trattenendo le lacrime, potete lasciarle scorrere adesso. Fatele uscire tutte. Fate uscire anche tutta la vergogna, i rimpianti, le cose che non avete fatto, l’amarezza per le persone che amavate e che se ne sono andate, per la ragazza che vi ha lasciato, il ragazzo che vi ha lasciato. Fratellino, la vita è fragile, e noi facciamo le nostre scelte.
Questa è una canzone che non sappiamo ancora suonare dal vivo, ma la faremo per Chris, per la sua famiglia, per voi, per gli amici. Vedremo come verrà. Dovrò leggere il testo da un pezzo di carta, ma dedico tutto questo a Cornell e alla sua famiglia.”

Scott Stapp, Black Hole Sun

Scott Stapp, cantante dei Creed, è impegnato in un tour unplugged solista, ed il 18 Maggio a York ha cantato il ritornello di Black Hole Sun, chiedendo a tutto il pubblico di accompagnarlo nel coro.

Heart, Black Hole Sun

Ann Wilson degli Heart ha suonato Black Hole Sun durante il Jimmy Kimmel Live. Nel pomeriggio aveva descritto Chris Cornell come “un fratello della mia famiglia di Seattle”, dicendo che pensava che la voce di Chris avrebbe graziato per sempre il mondo della musica, e che invece era scomparso troppo presto.

L’articolo verrà aggiornato man mano che nuove cover saranno reperibili

I Video di Soundsblog