Twin Peaks 3, David Lynch, Angelo Badalamenti: come è nato il Laura Palmer’s Theme

Twin Peaks 3, aspettando la nuova stagione della serie tv, ecco alcune curiosità sulla colonna sonora.

David Lynch non aveva ancora uno script pronto per Twin Peaks ma aveva chiaro in mente quello che doveva prendere forma. Aveva le sensazioni di quello che voleva trasmettere, far provare e come coinvolgere il pubblico. Disse proprio questo ad Angelo Badalamenti, che per lui ha poi scritto le musiche della serie tv, quando chiese alcuni dettagli per comporre il sound: “Non c’è uno script” gli rispose Lynch. Poi, disse a Badalamenti di immaginare di essere solo, in mezzo al bosco, di notte. Il vento sta soffiando, si ode il verso di un gufo. Badalamenti ha scelto un motivo minaccioso e basso. “Più lento” ha consigliato Lynch. “Rallenta le cose e diventeranno ancora più belle”.

“Ora” ha poi aggiunto, “immagina una ragazza adolescente in difficoltà che emerge dall’oscurità, avvicinandosi”. Badalamenti ha sollevato la melodia ad un livello estatico prima di tornare alla sensazione iniziale della notte. Ci sono voluti solo 20 minuti. Il musicista propose al regista di svilupparlo ulteriormente e di lavorarci un po’ sopra, ancora, ma Lynch gli risposte:

“Non cambiare una sola nota. Vedo Twin Peaks”

Avevano appena scritto “Laura Palmer’s Theme”.

I due avevano precedentemente lavorato insieme in Velluto Blu e Lynch si era recato nello studio dell’amico e collaboratore, a New York. “Siediti davanti alla tua tastiera e suona. Io ti descriverò tutto”. Sono bastate queste semplici parole per dare vita ad una colonna sonora che ancora oggi, a distanza di oltre vent’anni, continua a rimanere immortale, fonte di ansia e intensa più che mai. La soundtrack della serie tv divenne, in breve tempo, un classico evergreen, un esempio da imitare (insperatamente). Badalamenti conferma quel momento di creazione:

“Ho visto David che era così felice… Ha chiuso gli occhi. Stava vedendo le scene nella sua testa. Quella musica, il tema di Laura Palmer, ha posto il tono per tutto ciò che ne è seguito. Tutto lo spirito dello spettacolo è lì. Non ho mai cambiato una sola nota”

Badalamenti ha aggiunto di non essersi immediatamente reso conto del successo immenso che stava avendo Twin Peaks e ha riportato un episodio curioso che gli aveva riferito Paul McCartney. Il cantante era stato invitato ad esibirsi in un concerto per la Regina, proprio nel periodo della messa in onda della serie tv. Quella sera, poco dopo essere salito sul palco, Sua Maestà si scusò, dicendo:

“Mi dispiace, signor McCartney, ma hai visto che ora è? Devo andare al piano superiore a guardare Twin Peaks”

18 gli episodi in programma per Twin Peaks 3, in onda dal 21 maggio 2017.

tumblr_nf44hnvmd71ru2xb6o1_500.gif

Via | The Guardian