Fiordaliso, Senza una lacrima: “Un brano sull’eutanasia”

Senza una lacrima è il nuovo singolo di Fiordaliso: testo e audio.

Evidentemente Fiordaliso c’ha ripensato. “Dico basta a nuovi progetti musicali”, ci aveva raccontato qualche tempo fa l’iconica interprete. Venerdì 12 maggio, invece, è uscito il nuovo singolo Senza una lacrima. Una canzone potente e dedicata all’eutanasia. “Mio fratello aveva un tumore al cervello e c’è stato un momento, nella sua sofferenza, dove pensai di volerlo soffocare con un cuscino, pur di salvarlo dal dolore che stava provando. Volevo porre fine alla sua sofferenza, ma non avendomelo mai espresso, non sapevo davvero cosa fare. Lo guardavo e sembrava una pianta. Pesava venti chili, non capiva più niente e non sa che dolore ogni volta. Quello che canto nella canzone è esattamente quello che sentivo in quei momenti. E posso aggiungere una cosa? Questa canzone ce l’ho da sei anni nel cassetto. Non l’avevo mai voluta fare perché mi faceva soffrire, ma quando ho visto quanto accaduto a Dj Fabo, non ho resistito”, ha raccontato a Gay.it.

“Sono pienamente consapevole che Senza una lacrima non è una canzone radiofonica, ma tanto, anche se lo fosse stata, non l’avrebbero trasmessa ugualmente. Pensi che stavolta non gliel’ho neanche inviata. Se vorranno se la scaricheranno da soli. Oggi non canto più canzoni d’amore, ma solo quello che mi da un’emozione. più che rassegnata direi che sono in una fase della mia vita molto zen”.

Fiordaliso, Senza una lacrima, Testo

Ecco, ho portato tutto
quello che mi hai chiesto
paura non ne ho

Mi guardi
lo so che mi capisci
non puoi parlare ma annuisci
va bene anche così

Non sentirti un peso per me
che mi fa piacere
la lavarti tutto

Mille volte lo rifarei
ogni angolo del tuo corpo
io l’accetto

Prometto che non chiamerò il dottore
ti nasconderò nel cuore
e voleremo dento tutto l’ospedale
come un aquilone

No, c’è un limite pure al dolore
ti libererò dal male
senza più morfina
come una musica
senza una lacrima

Presto
sarà tutto diverso
ti staccherai dal letto
tu non guardare giù

Forse
mi chiameranno mostro
non me ne frega un cazzo
io non ti lascio qui

Non sentirti in colpa per me
io ti voglio bene
e ti rispetto

Hai lottato con dignità
è la tua volontà
ed io lo faccio

Prometto che non chiamerò il dottore
ti nasconderò nel cuore
e voleremo dento tutto l’ospedale
come un aquilone

No, c’è un limite pure al dolore
ti libererò dal male
senza più morfina
come una musica
senza una lacrima

Senza una lacrima

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →