Katy Perry, Bon Appetit è ufficialmente un flop? Il comeback al di sotto delle aspettative

Chained To the Rhythm e Bon Appetit: Katy Perry in crisi per il quarto album?

Non si sa ancora quando uscirà il quarto album in studio di Katy Perry (quinto se vogliamo inserire anche il disco di musica cristiana Katy Hudson…) ma le attese dei fan erano altissime. Dopo il boom di Teenage Dream e il buon successo di Prism (soprattutto grazie alle hit Roar e Dark Horse), la cantante ha finalmente rilasciato due nuovi singoli che anticipano l’uscita del suo prossimo disco di inediti. Eppure, qualcosa non ha funzionato come ci si aspettava.

Chained to the rhythm (featuring Skip Marley) è stato un discreto successo ma non ha sicuramente funzionato come il primo singolo dell’era Prism. Roar aveva conquistato il primo posto nella Billboard Usa e, in poco tempo, accompagnato anche da un video ad hoc, fece faville in quasi tutte le classifiche internazionali. Il primo singolo di questa nuova era, invece, ha “solo” fatto suoi il quarto gradino della chart americana ma non ha conquistato il podio sperato. Nonostante la clip e la promozione che hanno accompagnato la canzone, Chained to the rhythm non è esplosa nemmeno in Europa: settima in Francia, decima in Italia, sesta in Germania e quarta in Spagna. Sicuramente non si può parlare di flop.

Diverso il discorso per Bon Appetit. Il secondo singolo è stato travolto da polemiche e critiche per diverse ragioni di cui abbiamo già parlato. Un altro featuring sicuramente non ha aiutato o diversificato il riscontro da parte del pubblico (due singoli, due collaborazioni, un po’ troppo?). Inoltre un rumour parlava di un possibile duetto con Ariana Grande e, invece, nel brano ecco arrivare i Migos, da alcuni anche tacciati di omofobia. La canzone, leggera, non innovativa ma nemmeno così inascoltabile, in Australia non è andata oltre il 35esimo posto e in Inghilterra si è accontentata di un 40esimo gradino. Su iTunes, a livello globale, staziona intorno alla 52esima posizione. In America, però, ad oggi, in classifica è rimasta solo Chained to the rhythm mentre Bon Appetit è già scomparsa dalla Hot 100 in pochi giorni.

Il video già girato e in uscita nei prossimi giorni potrà ribaltare la situazione e colpire a tal punto da rendere un successo questo brano? Difficile. In molti si chiedono che cosa sia successo al fanbase della cantante (tornata bionda, con i capelli corti, reduce dal suo sostegno politico a Hillary Clinton e da un primo singolo dal sapore “anti Trump”). Quel che è sotto gli occhi di tutti è l’urgenza di far uscire un terzo singolo, in tempi non troppo biblici, e sperare che possa conquistare il pubblico che si è allontanato in queste settimane.

Sulla data di rilascio del quarto disco non si hanno informazioni ma il comeback -tanto atteso- non è sicuramente avvenuto come il grande pubblico si aspettava. Qualcosa non ha funzionato e il rischio di un “flop” eventuale potrebbe essere scongiurato solo da un altro pezzo bomba. Ci sarà nell’album?