Urban Myths - Joseph Fiennes contro la decisione di cancellare l'episodio in cui interpretava Michael Jackson

Joseph Fiennes rompe il silenzio sulla cancellazione dell'episodio di Urban Myths che lo vedeva protagonista nei panni di Michael Jackson.

michael-jackson-joseph-fiennes.png

A gennaio 2017, era nata una forte polemica legata al trailer della serie Urban Myths. A essere al centro delle accuse, l'interpretazione di Joseph Fiennes nei panni di Michael Jackson. La figlia Paris aveva espresso la propria indignazione ed era nata una petizione online per impedire la messa in onda dell'episodio

E' facile capire perché la storia sarebbe stata la trama per un interessante film, ma è più difficile capire il motivo per cui l'attore meglio conosciuto per il suo ruolo in Shakespeare in Love sia stata la prima scelta per interpretare uno dei musicisti neri più iconici al mondo (...) Nonostante una lotta pubblica con la vitiligine, un raro disturbo della pelle che provoca la perdita di pigmento, si è identificato nelle interviste come un orgoglioso uomo di colore e ha sempre portato avanti il suo lottare per un migliore trattamento nei confronti degli artisti neri nel mondo dello spettacolo ".

A distanza di mesi, Joseph Fiennes ha rotto il silenzio, difendendo il suo lavoro:

Ma la stella di Shakespeare in Love insiste perché non c'era davvero niente di sbagliato nel progetto o nel suo ruolo di Michael.

"È un bene che la gente si alzi per (quello in cui credono), e sono assolutamente favorevole a questo. Sono sempre a favore della discussione e significa molto per me e per i miei colleghi parlare di casting, farlo bene, sbagliare e poi, se c'è un errore, esaminare l'errore e parlarne. La polemica è buona se si tratta di una discussione, ma è satira: è uno sketch di 20 minuti ed è leggero"

L'attore ha poi sottolineato un altro caso simile per il quale nessuno è intervenuto:

"È divertente perché non molto tempo fa c'è stato uno sketch di SNL (Saturday Night Live) dove un'attrice interpretava Michael Jackson e nessuno ha battuto ciglio. Non è meno offensivo di qualsiasi cosa in onda su SNL"

Infine, la chiosa sull'argomento:

"Se arriva vicino a quella sensibilità criminale e odiosa, allora sono profondamente dispiaciuto e imbarazzato, ma c'è una parte di me alla quale piacerebbe che la gente lo vedesse e vi fosse una discussione. Mi piacerebbe sedermi e esaminare questo come argomento. Nessuno lo ha visto, quindi nessuno può nemmeno avere una idea completa perché non l'hanno guardato. È tutto in discussione, sono in discussione, non ho mai smesso di farlo. Se provoca dibattito e aiuta a cambiare le cose per il meglio, allora sono completamente a favore"

Via | Vulture

  • shares
  • Mail