Francesco Tricarico, Stagioni è il nuovo singolo [testo e audio]

Stagioni, il nuovo singolo di Francesco Tricarico: ascolta la canzone e leggi il testo su Blogo.it

Stagioni è il titolo del nuovo singolo di Francesco Tricarico, in radio da venerdì 31 marzo. Si tratta del secondo singolo estratto dal suo ultimo disco, “Da chi non te lo aspetti”, uscito l’11 novembre per Edel Italy su CD, in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

Il brano è prodotto da Iacopo Pinna e Lorenzo Vizzini e riflette, nella maniera scanzonata e malinconica propria della poetica di Francesco Tricarico, sulla verità nella realtà che ci circonda, nella natura così come nelle percezioni delle nostre azioni: così come la primavera può significa dolcezza, cadere e saltare possono in realtà significare volare, ma tutto scorre veloce e a volte le sensazioni non si riescono a cogliere.

Qui sotto testo e audio della canzone.

Francesco Tricarico, Stagioni, Testo

La primavera dolcissima
Non è una stagione
Ma è l’immaginazione che l’universo mi dà

Come l’estate caldissima
E’ anche un’emozione
Ma è l’immaginazione che l’universo mi dà

Tu che capire non puoi
chiamalo amore se vuoi

Quando cado e quando salto
C’è un momento in cui sto volando
Sono diverso è l’atterraggio tra quando cado e quando salto
E non mi fermo mai
Io
Non mi fermo mai

E non mi fermo mai

E l’autunno malinconico non è una stagione
Ma è l’immaginazione che l’universo mi dà
E l’inverno freddissimo no, non è una stagione
Ma è l’immaginazione che l’universo mi dà

Tu che capire non puoi
chiamalo amore se vuoi

Quando cado e quando salto
C’è un momento in cui sto volando
Sono diverso, è l’atterraggio tra quando cado e quando salto
E non mi fermo mai
Io
Non mi fermo mai

E non mi fermo mai

Quando cado e quando salto
C’è un momento in cui sto volando
Sono diverso, l’atterraggio tra quando cado e quando salto
E no, non mi fermo mai
No, non mi fermo mai
Non mi fermo mai
No non mi fermo mai

E non mi fermo mai

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →