Chuck Berry è morto, le reazioni dei colleghi cantanti

La reazione alla notizia della scomparsa di Chuck Berry.

E’ morto nella giornata di sabato Chuck Berry, interprete di alcune famosissime hit come “Johnny B. Goode,” “Roll Over Beethoven,” e ”Sweet Little Sixteen”. La notizia ha provocato reazioni e commenti da parte di colleghi cantanti: eccone alcune. Ringo Starr ha sottolineato la potenza musicale di Berry, del suo essere rock (“Just let me hear some of that rock ‘n’ roll music any old way you use it I am playing I’m talking about you. God bless Chuck Berry”) mentre Bruce Springsteen ha ricordato la sua abilità come chitarrista e autore rock (“Chuck Berry was rock’s greatest practitioner, guitarist, and the greatest pure rock ‘n’ roll writer who ever lived”). La stessa potenza rock è stata ricordata da Elton John (“The greatest rock & roll songwriter of all time. Thanks for all those wonderful records that will define rock music forever. #RIPChuckBerry”).

Bruce Springsteen ha condiviso un ricordo ancora più personale:

“Sono così triste nel sentire della morte di Chuck Berry. Voglio ringraziarlo per tutta la musica piena di ispirazione che ci ha regalato. Ha fatto brillare la nostra adolescenza e infiammato nelle nostre vita il sogno di essere musicisti e artisti. I suoi testi brillavano sopra gli altri e ha donato una strana luce sul sogno americano. Chuck era così incredibile, la sua musica è inciso dentro di noi per sempre”

A questi nomi si accodano anche quelli di Lenny Kravitz (“Hail Hail Chuck Berry!!! None of us would have been here without you. Rock on brother!”) e Bruno Mars (“RIP Chuck Berry”)

I Video di Soundsblog