In Flames, parte l’In Our Room Tour: ecco cosa aspettarsi

Un quartetto d’archi, un divano, un tizio che dipinge dal vivo un quadro, i fan sul palco a fare domande, 5 pezzi acustici, una cover dei Nine Inch Nails, due ore di show.

Quando, subito dopo l’uscita del nuovo disco Battles, gli In Flames hanno annunciato un tour “di poche date, in luoghi come chiese e teatri, per uno show molto intimo”, i fan non sapevano cosa aspettarsi. La locandina del tour (che passerà dall’Italia il 27 Marzo a Milano) ritraeva una camera da letto disordinata, il tour si chiama “In Our Room”… ma insomma, gli In Flames, paladini del Melodic Death di Gothenburg, non sembrano proprio i tipi da concerto intimista.
Il mistero è rimasto fitto, senza anteprime… fino a quando Sabato 18 Marzo il tour non è partito da Oslo. A quel punto, guardando la scaletta su setlist.fm ci si è potuti fare un’idea di quel che sarebbe stato proposto, ma molti punti erano ancora oscuri, e per chiarirli abbiamo letto un po’ di forum e un po’ di commenti su Facebook (sembra che in Norvegia e Svezia non siano veloci come in Italia, nel caricare le foto di un concerto e scriverne recensioni: le loro webzine tacciono ancora).

Per chi volesse mantenere il mistero su tutto, ma al contempo volesse almeno sapere a cosa andrà incontro, eccone un riassunto: in una scenografia che prevede un salotto (con tanto di divano su cui ogni tanto Anders si sdraia e tazze da tè da cui bere), si alterneranno sul palco un quartetto d’archi, un tizio che dipinge dal vivo un quadro, i fan sul palco a fare domande, cinque pezzi acustici, una cover dei Nine Inch Nails, due ore di show per un totale di diciotto brani. E’ decisamente una cosa diversa dal solito: c’è molto metal, ma anche molte sezioni acustiche, e (a quanto si legge in giro) anche molti momenti parlati. Il tutto, in una scenografia molto diversa dal solito.

Riguardo i fan che possono salire sul palco per fare domande alla band, la modalità per far selezionare i propri quesiti è stata annunciata proprio il giorno prima del tour:

Submit your questions to “[email protected]” for your chance to come on stage and have your questions answered on the #InOurRoomTour!
Email “[email protected]” with:
– Your name
– Show you’re attending
– Questions

Insomma se avete domande interessanti, potreste venire chiamati sul palco a sorpresa e dialogare con gli In Flames. Vedremo come andrà a Milano…

Ora è il momento degli spoiler, con la scaletta e qualche video. Se volete mantenere la sorpresa per lo show al Teatro Dal Verme di Milano, smettete di leggere qui!

Innanzi tutto, potete farvi un’idea dell’ambiente e del mix acustico e classico guardando questo video di Through Oblivion. E se siete curiosi di sentire come un quartetto d’archi può rendere le canzoni melodic death, questo è un video dal concerto di Gothenburg.

Qui, qualche foto da Instagram:

Un post condiviso da Åsa Geland (@asageland) in data:

Un post condiviso da Oscar Flanagan (@oscarflanagan) in data:

Un post condiviso da Terje Nilsen (@terjenil) in data:

Questa, infine, la setlist proposta:

-Medley suonato da un quartetto d’archi dal vivo-
—–
Alias
Before I Fall
All for Me
Moonshield
The Jester’s Dance
Only for the Weak
—–
Acoustic
Like Sand
In My Room
Hurt (Nine Inch Nails cover)
Through Oblivion
Dawn of a New Day
—–
Come Clarity
The Truth
Paralyzed
Cloud Connected
The Quiet Place
The End
Wallflower