Alex Skolnick: “Non voglio diventare un vecchio metallaro”

Il chitarrista dei Testament non vede un futuro nel metal, definendolo “un genere per i giovani”.

Dichiarazioni che scalderanno gli animi degli amanti del Thrash Metal e dei Testament: il loro chitarrista (e membro fondatore) Alex Skonick, che già in passato aveva dimostrato una certa stanchezza verso il metal, ha detto che fra qualche anno potrebbe dedicarsi ad altri generi musicali.

Intervistato da Metal Shock Finland riguardo ai suoi progetti futuri, Alex ha risposto:

“Innanzi tutto, voglio dire che non mi aspettavo di suonare metal così a lungo. Quando sono tornato nella band nel 2005, sinceramente non pensavo neanche che avremmo registrato un nuovo disco, ma poi abbiamo fatto ‘The Formation Of Damnation’ e senza nemmeno accorgercene eravamo in tour con Motorhead, Heaven & Hell e Judas Priest – che tour eccezionale! E poi siamo andati in giro con Slayer e Megadeth. Sostanzialmente, quella reunion ha rilanciato i Testament, e adesso sono nella band da più tempo di quanto io non sia stato con loro dalla formazione a quando me ne andai nel 1992. E le cose vanno molto bene!
Però… c’è un però. Non sono sicuro di voler diventare un vecchio metallaro. Sono ancora in una buona decade… non ho ancora cinquant’anni, sono ancora sulla quarantina, ed è comunque un’età in cui non mi aspettavo di suonare ancora metal, perchè io vedo il metal come una musica per giovani. Non voglio dire niente al momento, ma non voglio essere uno di quei tizi che continuano ad andare in tour prendendo tutte le medicine per la vecchiaia.
Ma al momento, cosa devo dirvi? Al momento le cose funzionano.”

Alex Skolnick, dopo essere entrato nei Testament nel 1983 (appena prima che la band cambiasse il nome da Legacy a Testament), li lasciò nel 1993 perchè si stava stancando del genere, e andò a New York per studiare jazz e arrivando a fondare l’Alex Skolnick Trio, una band Jass molto rinomata e che nel 2011 produsse un disco, Veritas, che entrò nella top ten delle classifiche jazz.

E proprio con l’Alex Skolnick Trio, il chitarrista sarà a Milano fra pochissimi giorni: il 22 Marzo si esibirà al Blue Note. Un’occasione per vedere cosa ci riserva il suo futuro di musicista?