Deep Purple: “Non vogliamo fermarci, ma forse dovremo”

I membri della band sono tutti a cavallo fra i 60 e i 70 anni: non vogliono fare un tour d’addio, ma al contempo potrebbero essere costretti ad abbandonare le scene…

Fra i fan dei Deep Purple c’è ancora sconcerto verso il titolo del prossimo tour, che si intitolerà “The Long Goodbye” ed è stato annunciato come “ultimo tour”, diventando poi “probabilmente l’ultimo tour”, e che passerà da Roma, Bologna e Milano in Giugno.

Il bassista Roger Glover, durante un’intervista con Billboard, ha dato la sua spiegazione riguardo al titolo, con una ipotesi piuttosto coerente:

“Per il momento, lasciamo alla vostra immaginazione l’interpretazione del nome “The Long Goodbye Tour”. Nessuno vuole fermarsi. Ma siamo consapevoli che io ho 71 anni, Ian Gillan ha 71 anni, e quasi tutti noi siamo a cavallo fra i 60 e i 70, ed il corpo si deteriora prima rispetto al cervello – o alla tua carriera! Stiamo raggiungendo il momento in cui non potremo più concederci otto anni prima di registrare un nuovo disco.
Siamo consapevoli che si avvicina il momento in cui i Deep Purple chiuderanno la loro carriera, ma non vogliamo ancora affrontare quel momento. Non vogliam fissare una data, o un tour d’addio. Vogliamo andare avanti finchè la natura ci permette di farlo in maniera dignitosa – quando non potremo farlo allora sì, ci fermeremo. Ma per ora continuiamo a farlo, e continuiamo a godercelo. Quel che vogliamo dire è che la porta si sta chiudendo, ma non è ancora del tutto chiusa.”

Insomma: meglio vederli e sperare che non sia l’ultima volta, piuttosto che perderli e scoprire che non si avranno più chance di goderseli dal vivo.
Intanto, il nuovo disco InFinite uscirà il 7 Aprile.