Skunk Anansie ad Assago: foto e commenti dal concerto al Forum, 28 Gennaio 2017

Skin e soci, come sempre, si sono mangiati il palco. Ecco com’è andato il concerto al Forum di Assago.

L’amore (ricambiato) degli Skunk Anansie per l’Italia è vicenda di oltre due decenni, ed ogni volta che il gruppo di Skin passa dalle nostre parti, riempie i palazzetti. A onor del vero, il secondo anello del Forum questa sera era chiuso, ma il colpo d’occhio generale era di una location bella piena.
La serata si apre con il duo di musiciste inglesi The Pearl Hearts. Ora, suonare in due (chitarra/voce e batteria/voce) su un palco così, davanti a tanta gente così, richiede un carisma incredibile e/o una capacità innata di far casino e lasciare il segno. Le due ragazze, tanto simpatiche, non sembrano dotate di questi due fattori, e tantomeno di canzoni memorabili: si salva soltanto un momento in cui cantano in dissonanza, ognuna una parte diversa di un ritornello, creando un effetto interessante. Ma per il resto, dire che il pubblico è glaciale è ancora poco. Questi “cuori di perla” hanno già suonato con Garbage e Blues Pills, arrivando ora al tour importante con gli Skunk Anansie, ma a vederle così sul palco sembra che più che altro siano scelte da tour manager presi dal panico dell’ultimo secondo dovendo trovare “un gruppo di ragazze che suoni prima di gruppi con una ragazza alla voce”. Il loro curriculum parla chiaro. Almeno ci sono le foto, eccole qui:

Di tutt’altra caratura musicale, scenica e carismatica (ma questo non c’è nemmeno bisogno di dirlo) sono gli Skunk Anansie, che mostrano una scenografia spettacolare grazie a dei megaschermi che alternatamente proiettano luci psichedeliche, sfondi che danno profondità al palco, o riprese in diretta della band. Skin arriva carica a mille, si mangia la scena mentre si toglie giacca gigante, cappello rosso e occhiali da sole, mostrandosi per quello che tutti sanno essere: una dea scolpita nel marmo, con un sorriso che si vede fino all’ultima fila del Forum, ed una voce che fa tremare tutti. Il fatto che parli italiano fra una canzone e l’altra raddoppia l’empatia, e quando annuncia che suoneranno qualche brano vecchissimo, si sente qualche fremito fra i fan della primissima ora. E’ stato un spettacolo lungo e appagante: tanto per la band, quando per il pubblico.

Skunk Anansie – scaletta concerto al Forum di Assago, 28 Gennaio 2017

And Here I Stand
Intellectualise My Blackness
Because of You
I Will Break You
You’ll Follow Me Down
Twisted (Everyday Hurts)
My Ugly Boy
My Love Will Fall
Weak
Hedonism (Just Because You Feel Good)
Victim
Love Someone Else
I Believed in You
That Sinking Feeling
God Loves Only You
Without You
We Don’t Need Who You Think You Are
Yes It’s Fucking Political
Little Baby Swastikkka
—–
Secretly
Tracy’s Flaw
—–
Charlie Big Potato
The Skank Heads (Get Off Me)

I Video di Soundsblog