Bello Figo, proteste per il concerto del 4 febbraio: “Roma non ti vuole!”

Bello Figo nuovamente tra le polemiche: proteste per l’arrivo del cantante a Roma.

Già a dicembre vi avevamo raccontato di Bello Figo e delle polemiche che hanno circondato, fin da subito, il cantante:

Bello Figo (Gù, se volete) è semplicemente un rapper che, attraverso rime provocatorie e volutamente sarcastiche, trolla il mondo politico e sociale italiano. Nato 23 anni fa in Ghana, Bello Figo dodici anni fa si trasferisce a Parma con la sua famiglia e comincia a rappare sul web con il nome Gucci Boy (nomignolo poi abbandonato perché contestato in tribunale dall’omonimo marchio di moda).

Da allora, non sono mancate proteste sempre più accese intorno al cantante che ama provocare: concerti cancellati e insulti.

Oggi, ecco un altro episodio nato dopo la notizia di un concerto di Bello Figo in un locale di Roma. La pagina Facebook di Azione Frontale si batte perché la data sia cancellata al più presto:

BELLO FIGO ROMA NON TI VUOLE!

“Questa notte abbiamo attaccato una striscione contro il rapper tale Bello FiGo SWAG nei pressi della struttura Ex Magazzini che ospiterà il suo concerto il 4 Febbraio a Roma, contestualmente abbiamo inoltrato una diffida tramite raccomandata agli organizzatori di tale evento, non possiamo che questo personaggio si presenti nella nostra città e canti le sue canzoni di scherno verso il popolo italiano, istigando all’odio i suoi connazionali, non possiamo tollerare che un personaggio del genere prenda in giro il popolo italiano.
Azione Frontale metterà in atto ogni iniziativa affinchè l’evento di tale uomo non avvenga, siamo pronti a picchettare l’entrata del locale.”

#AzioneFrontale

Poco fa, ecco arrivare un altro messaggio che sottolinea l’intenzione di impedire il suo arrivo per i primi di febbraio:

BELLO FIGO ROMA NON TI VUOLE!

Continueremo la nostra battaglia fino a quando l’evento di questo personaggio ignobile non sarà annullato.

#AzioneFrontale

Molti i commenti di indignazione tra i commenti (“Non mollate ragazzi!!! A Mantova abbiamo fermato questo schifo, siamo con voi!”) altri che speravano di agire direttamente in quella serata (“Avete sbagliato….dovevate incoraggiarlo…io volevo andare a tiraje per l aria tutto il palco…mo cosi nn ce viene piu…”) e promettono sostegno per qualsiasi forma di protesta (“Qualsiasi cosa contro sto tizio… IO CI STO! ripeto: QUALSIASI! aspetto vostre notizie.”).