Janis Joplin, 16 curiosità che forse non sapevi sulla cantante scomparsa a soli 27 anni

Janis Joplin, chi era la cantante statunitense morta a 27 anni, nata il 19 gennaio 1943.

Janis Joplin è nata il 19 gennaio 1943. Oggi avrebbe 74 anni. E’ scomparsa, ventisettenne, il 4 ottobre 1970. Per ricordare la cantante, ecco alcune cose che forse non sapevate su di lei. In apertura post, cliccando sull’immagine, un video live raro di una sua esibizione nel 1969 a Francoforte.

01. Janis Joplin è nata a Port Arthur, in Texas. Era una ragazza brillante e un’ottima studentessa. Al liceo, Janis si era iscritta al Glee Club e al Future Teachers of America.

02. Joplin non era molto popolare a scuola ed è stata spesso vittima di bullismo. Si è trasformata, col tempo, come reazione, nella ragazzina ribelle di una piccola città, scegliendo di colorarsi i capelli e frequentare locali blues.

03. Janis ha trascorso un semestre al college ma lo ha abbandonato dopo il comportamento crudele subito da parte dei suoi compagni. E’ stata derisa ed etichettata come “l’uomo più brutto di tutto il Campus” da parte delle confraternite della Texas University. E’ stata una cosa che le ha provocato, poi, dolore per il resto della sua breve vita.

04. Ha rotto una bottiglia di liquore -il Southern Comfort- sulla testa di Jim Morrison. Lui ne fu colpito (anche in un altro senso..): “Quella sì che è una grande donna! E’ fantastica!” Morrison è riuscito a trovare il numero di telefono di Janis dal suo produttore. Ma lei non era interessata all’uomo e lo rifiutò.

05. Non ha mai fatto uso di droghe allucinogene. Ha iniziato a bere alcool fino a scivolare nell’eroina (a causa della quale è morta di overdose nel 1970).

06. Janis era la “donna misteriosa” protagonista del brano di Leonard Cohen, Chelsea Hotel No. 2.

07. Non credeva che la musica dovesse essere fonte di soldi ma possedeva una Porsche. Diversi anni prima, invece, aveva fatto l’autostop per San Francisco per fuggire dal college e unirsi al movimento hippie.

08. Joplin è stata arrestata per l’utilizzo di “linguaggio volgare e indecente” durante una performance a Tampa, in Florida, nel 1969.

09. Qualcuno ha pagato 8 dollari per poterla vedere, dal vivo, a Woodstock mentre si esibiva sul palco. Per quell’evento, lei incassò 7500 dollari.

10. Nella sua carriera ha avuto una sola vera e propria “hit” di successo. Si tratta di “Me and Bobby Mcgee”. E’ stato l’unico brano a conquistare il primo posto nella Billboard, un anno dopo la sua morte.

11. Janis si sentiva terribilmente sola. Ha ammesso di aver avuto molti amanti ma di essere rimasta una creatura solitaria: “Sul palco faccio l’amore con 25.000 persone – poi vado a casa da sola”.

12. Janis era soprannominata “Pearl” (perla) dai suoi migliori amici, per questo ha usato la parola come titolo del suo ultimo album. Tra le sue ultime volontà presenti nel testamento, scritto solo pochi giorni prima della sua morte, ha lasciato ai suoi amici 1500 dollari per fare una festa indimenticabile nella quale bere moltissimo.

13. Dopo la sua morte, le ceneri sono state sparse nell’Oceano Pacifico, in aereo. Solo i suoi genitori e la zia sono stati autorizzati a partecipare al servizio funebre privato.

14. Una delle sue ultime incisioni è stata una canzone di auguri per il compleanno di John Lennon.

15. Non voleva essere chiamata “star”, la metteva a disagio. In una intervista con Dick Cavett, corresse il conduttore quando, rivolgendosi a lei, disse “Other stars like…”.

16. Ha personalmente pagato per la pietra tombale di un suo idolo, la cantante blues Bessie Smith. Dopo essere morta in un incidente automobilistico, è stata inizialmente sepolta in una tomba senza nome. Janis non lo accettò.

Via | Buzzfeed e Phactual.

I Video di Soundsblog