Laura Pausini, 200 note è il nuovo singolo

200 note è il nuovo singolo di Laura Pausini, sarà in radio dal 20 gennaio.

pausini-simili.png

Nonostante sia uscito a novembre 2015, l'album Simili (Similares per il mercato latino, candidato ai Grammys come Miglior album latin pop dell'anno) di Laura Pausini continua a sfornare singoli. Venerdì 20 gennaio uscirà nelle radio di tutta Europa, oltre al Brasile, il singolo 200 note.

Il brano è stato scritto da Tony Maiello: "E' una canzone che conservavo da 5 anni, l'ho scritta in un periodo molto particolare e l'ho sempre tenuta lì nel cassetto un po' per forza e un po' per scelta. È un brano a cui sono legato molto per quello che racconta e sono felice che abbia potuto finalmente vedere la luce con la voce di Laura", ha dichiarato l'autore a Blogo.

Laura Pausini, 200 note, Lyrics




Una stanza una finestra
un letto in ordine uno specchio
dove ancora trova spazio un tuo riflesso.
Il ricordo adesso è come
un pianoforte senza voce
che più suona e più non sento le sue note.
E ad un tratto nel silenzio il mio pensiero
vola verso quell’immagine.


Le mie mani fredde e i miei capelli
neri lunghi sulle spalle
le labbra un po’ impacciate sussurravano
non mi guardare non ti fermare.
Pelle contro pelle il tuo sorriso
non servivano parole
ricordo ancora l’emozione
mentre se ne andava il sole
e nella camera 200 note.


Ogni vita ha puntualmente
il suo destino da incrociare
da sfiorare anche un attimo soltanto.
E forse è vero quello che ti porti dentro
è sempre tutto ciò che
non hai mai potuto avere accanto.
E quindi cerco di respingere le tracce
di un ricordo lontanissimo.


Le mie mani fredde e i miei capelli
neri lunghi sulle spalle
le labbra un po’ impacciate sussurravano
mi puoi guardare non ti fermare.
Pelle contro pelle il tuo sorriso
non servivano parole
ricordo ancora l’emozione
mentre se ne andava il sole
e nella camera 200 note
200 note.


Le mie mani fredde e i miei capelli
neri lunghi sulle spalle
le labbra un po’ impacciate sussurravano
mi puoi toccare non ti fermare.
Pelle contro pelle il tuo sorriso
non servivano parole
ricordo ancora l’emozione
mentre se ne andava il sole
e nella camera 200 note.


Ed è così che va la vita e il suo percorso
in equilibrio tra il rimpianto ed il rimorso
e restiamo a curare i nostri pezzi di cuore
che siamo il sangue che scorre e che inventa l’amore.
Il passato è passato e non c’è niente da fare
lo puoi perdere o lo puoi cercare
in queste notti così vuote
e nella camera 200 note.

  • shares
  • Mail