American Crime Story, Lady Gaga NON sarà Donatella Versace

A causa di troppi impegni professionali, Ryan Murphy non potrà contare su Lady Gaga tra le protagoniste di American Crime Story 3.

La terza stagione di American Crime Story avrà, al centro della storia, l’omicidio di Gianni Versace. I colleghi di TvBlog ci hanno raccontato minuziosamente i prossimi impegni di Ryan Murphy:

Se non ci sono dubbi sul ritorno il prossimo autunno di American Horror Story, il CEO di FX John Landgraf ha spiegato al TCA che per il secondo capitolo di American Crime Story bisognerà aspettare il 2018. Dopo il successo della prima stagione incentrata sul caso O.J. Simpson, la seconda sarà incentrata sugli eventi legati all’uragano Katrina, mentre è già stato annunciato che la terza stagione verterà sull’omicidio Versace. Con il rinvio di Katrina Landgraf ha dichiarato che le due stagioni saranno trasmesse a distanza di sei mesi l’una dall’altra ma per prima andrà in onda Katrina, nonostante entri in produzione prima Versace.

Breve distanza tra le due stagioni della serie tv con periodi di produzione e registrazione molto vicine tra loro. E proprio per questi motivo, il regista ha ammesso di essere costretto a rinunciare ad avere Lady Gaga come interprete di Donatella Versace. La popstar, da sempre, è stata la prima scelta per Murphy:

“E’ molto occupata il prossimo anno. Sta facendo il Super Bowl e poi sarà impegnata a girare il film È nata una stella e credo che avrà intenzione di andare in tour. Quando hai intenzione di fare una serie come Versace, ti trovi alle prese con un impegno di cinque mesi. È un grande spettacolo, faremo riprese in tutto il mondo. Ma non credo che sarà compatibile con il suo programma di impegni… Sapevo che non poteva funzionare. Ma mi piacerebbe lavorare su qualcosa con lei, in futuro”

Versace è stato assassinato sui gradini della sua villa di Miami dal serial killer Andrew Cunanan, che si è ucciso otto giorni dopo.

Via | Music News

Ultime notizie su Lady Gaga

Tutto su Lady Gaga →