Brian Eno, un estratto dal nuovo one track album Reflection

Brian Eno pubblicherà Reflection il 1 gennaio 2017.

brianeno-reflection.jpg

Il nuovo album di Brian Eno, Reflection, ci accompagnerà all'entrata del 2017 uscendo proprio il 1 gennaio per Warp Records. Reflection è composto da un'unica traccia di 54 minuti e un estratto di quattro minuti è stato trasmesso su BBC Radio 6, durante il programma di Mary-Anne Hobbs (ascoltabile sul sito ufficiale).

Di seguito parte delle parole con cui Brian Eno ha descritto il nuovo lavoro, seguito di The Ship.

"Reflection è l'ultimo lavoro di una lunga serie [...] è la musica che io ho poi chiamato "ambient". Ora non penso di poter più capire per cosa sta questo termine - sembra essersi gonfiato per poter ospitare compagni di letto inaspettati - ma ancora lo uso per distinguerlo da pezzi di musica con durata fissa e ritmicamente connessi, che bloccano insieme elementi. Il pedigree di questo pezzo include Thursday Afternoon, Neroli (il cui sottotitolo è Thinking Music IV) e LUX. Ho fatto molta "musica per il pensiero", ma la maggior parte di essa l'ho tenuta per me stesso. Ora noto che le persone stanno usando alcuni di questi dischi precedenti nello stesso mio modo - come spazi per provocare il pensiero - così mi sento più incline a renderli pubblici.

Pezzi come questo hanno un altro nome: sono "GENERATIVE". Con questo voglio dire che si fanno da soli. Il mio lavoro come compositore è mettere in atto un gruppo di suoni e frasi, e poi qualche regola per decidere cosa fargli accadere. [...] Reflection è chiamato così perchè mi fa pensare all'indietro. Mi fa riflettere. Sembra creare uno spazio psicologico che favorisce la conversazione interna. E anche quella esterna in realtà - la gente sembra goderne anche come sottofondo alle loro conversazioni. Quando faccio un pezzo come questo la maggior parte del mio tempo la passo a riascoltarlo per lunghi periodi - a volte giornate intere - osservando cosa fa alle differenti situazioni, vedendo come mi fa sentire. Faccio le mie osservazioni e poi modifico le regole. Perché tutto in questo pezzi è probabilistico e perché l'accumulo di probabilità può richedere molto tempo per farsi un'idea di tutte variazioni che potrebbero verificarsi nel pezzo."

  • shares
  • Mail