Indovina la copertina, vol. 18

E si, caro Ryuji, era proprio di “Axis: Bold as love” (anno 1967) dei Jimi Hendrix Experience la cover della scorsa settimana, una copertina splendida per un album altrettanto splendido, e che nasconde un divertente aneddoto:a quanto pare Jimi aveva chiesto al grafico una copertina ispirata agli “indiani”, intendendo i pellerossa americani, per richiamare le


E si, caro Ryuji, era proprio di “Axis: Bold as love” (anno 1967) dei Jimi Hendrix Experience la cover della scorsa settimana, una copertina splendida per un album altrettanto splendido, e che nasconde un divertente aneddoto:

a quanto pare Jimi aveva chiesto al grafico una copertina ispirata agli “indiani”, intendendo i pellerossa americani, per richiamare le sue origini. Ma non doveva essersi spiegato molto bene, e chissà che faccia avrà fatto vedendo invece la copertina ispirata alla mitologia dell’India asiatica!

Facciamo ora un balzo in avanti, e questa settimana andiamo su qualcosa di più… pop.