Giuni Russo: Fonte D’Amore è il cofanetto con l’album inedito Sharazād

Il cofanetto conterrà quattro dischi e un libretto fotografico.

Da venerdì 18 novembre 2016, sarà disponibile un cofanetto che celebrerà la carriera di Giuni Russo, la cantautrice palermitana scomparsa nel 2004, attiva nell’ambito della musica pop sperimentale e conosciuta al grande pubblico per canzoni di musica leggera come Un’estate al mare e Alghero.

Il titolo di questo progetto musicale è Fonte D’Amore: il cofanetto conterrà quattro dischi mai pubblicati prima in versione CD, tra i quali un album di inediti e un libretto fotografico. Il cofanetto è disponibile in pre-order da venerdì 28 ottobre 2016.

Il cofanetto Fonte D’Amore, in uscita per l’etichetta GiuniRussoArte e distribuito da Artist First, è composto dagli album Giuni, pubblicato nel 1986, Album, rilasciato nel 1987, Il ritorno del soldato Russo, pubblicato nel 2014, e dal precitato album di inediti intitolato Sharazād.

Sharazād è un album composto da otto canzoni inedite, prodotto da Maria Antonietta Sisini, che ha lavorato su alcuni brani registrati da Giuni Russo in versione demo, e mixato da Pino “Pinaxa” Pischetola.

Nel libretto fotografico, invece, sarà possibile trovare 30 scatti inediti di Giuni Russo che la ritraggono in diversi momenti della sua vita, sia privata che professionale, insieme ad amici, artisti, compagni di vita ma anche da sola.

Il cofanetto Fonte D’Amore è dedicato alla memoria di Carlo Bixio, produttore, editore e amico di Giuni Russo, una figura determinante per la carriera artistica della cantautrice palermitana in quanto rese possibile il suo ritorno sulle scene discografiche negli anni ’80 proprio con gli album Giuni e Album.

L’etichetta GiuniRussoArte, sulla quale verrà pubblicato questo cofanetto, è un’associazione senza scopo di lucro fondata da Maria Antonietta Sisini nel 2005 con l’obiettivo di salvaguardare e promuovere il patrimonio artistico e culturale di Giuni Russo.

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →