JRR Tolkien – Il Signore del Metallo: anteprima del libro

Stefano Giorgianni esplora l’immaginario tolkieniano nel panorama heavy metal, dal black al power, in un libro di quasi 400 pagine.

Uscirà a inizio Novembre (con presentazione in anteprima a Lucca Comics & Games) un libro per amanti di metal e letteratura, che già dalla copertina dovrebbero fremere per l’attesa: JRR Tolkien – Il Signore del Metallo è un libro scritto Stefano Giorgianni, caporedattore di Metal Hammer Italia E prominente membro dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani, impegnato da sempre alla diffusione del pensiero e delle opere di J.R.R. Tolkien, sul quale ha scritto articoli, saggi e organizzato convegni accademici internazionali.

“JRR Tolkien – Il Signore del Metallo” è il primo libro a esplorare in maniera puntuale ed esaustiva l’immenso impatto di Tolkien sul panorama heavy metal, con approfondimenti che sapranno incuriosire e appassionare il semplice appassionato di musica o lettore di libri fantasy, ma anche stupire e coinvolgere i lettori più esperti su vita e opere di questo genio inglese della letteratura.
Beatles, Led Zeppelin, Pink Floyd sono solo alcuni dei primi gruppi famosi ad attingere all’universo tolkieniano per creare dei pezzi memorabili che tuttora stregano migliaia di persone in tutto il mondo. Ma è con l’avvento dei Black Sabbath che il panorama heavy metal si lega a doppio filo con le creazioni del mite professore inglese, che da lì in poi ispirerà opere appartenenti a qualsiasi sottogenere del metallo pesante – dal power metal dei Blind Guardian all’epic metal dei Cirith Ungol, sino al thrash e death metal e alle fosche e controverse orde del black metal che si sono fatte largo negli anni ’90. Tantissimi nomi, sfaccettature e modi diversi di declinare l’immensa ispirazione ricevuta dalle opere tolkieniane.

Dal sito della Tsunami Edizioni è possibile scaricare gratis una corposa anteprima del libro, grazie alla quale si possono leggere introduzione e premessa dell’autore, ma soprattutto vedere l’indice, scoprendo il livello di dettaglio racchiuso nelle quasi 400 pagine. Si parte da “Woodstock, la Contea degli Hippie”, passando da “Uno Zeppelin per domarli, uno per trovarli” e “Un Sabbath per ghermirli e nel buio incatenarli” per gli anni 70, arrivando poi agli anni 80 dell’epic, doom e thrash metal influenzato da Tolkien, e gli anni 90 con il dominio del Black Metal, con l National Socialist Black Metal, la ricerca di Varg Vikernes della Terra dell’Ombra.
Power e Fantasy metal, con i Blind Guardian in vetta, chiudono i capitoli ufficiali del libro, a cui fanno seguito interessanti appendici: “Il metallo di Narnia”, “Tolkien in Russia negli anni sovietici”, e “La Terra di Mezzo di Bob Catley”.

Un vero orgasmo per gli amanti del metal con influenze letterarie…

JRR Tolkien – Il Signore del Metallo
di Stefano Giorgianni

400 pagine
22,00 Euro

I Video di Soundsblog