Giorgia a Domenica in: “Mia Martini sentiva che avrei vinto Sanremo con Come saprei”

Giorgia è riapparsa dopo tre anni di silenzio a Domenica in, presentando in anteprima il nuovo singolo Oronero

Giorgia è tornata sulle scene televisive. Dopo tre anni la cantante ha eseguito per la prima volta dal vivo Oronero, il suo nuovo singolo.

E non poteva che scegliere Domenica In, condotta dal suo padrino artistico Pippo Baudo:

“Venire qui da te è un rewind che è un restart, ricominciare da dove si era cominciato con il valore aggiunto del tempo passato”.

Da qui a un rincorrersi di aneddoti di Pippo il passo è stato breve:

“Un Maestro carissimo, Pippo Caruso che saluto con un grande applauso e con un bacio, mi disse ‘sai c’è una ragazza che è la fine del mondo, è una corista ma lei è una solista’. Per Sanremo Rinalduzzi mi presentò queste tre-quattro note di E poi. Era bello, ma non c’era l’inciso”.

Giorgia ha raccontato di aver rimesso mano a E poi, che oggi ha ricantato a cappella, per accontentare Baudo:

“Abbiamo lavorato tutta la notte, eravamo devastati. Alla fine è diventato quello che è oggi. Pippo mi faceva una paura… Se sbagli lui lo sa prima”.

L’artista ha ricordato con sportività di non essersi classificata bene a Sanremo Giovani:

“Prendemmo una batosta di quelle… arrivai settima”.

In compenso poi vinse il Festival successivo tra i Big con Come saprei, che Giorgia ha ricantato oggi a Domenica in. Sulle potenzialità di questo pezzo qualcun altro ci aveva visto giusto:

“Io facevo il disco nuovo a Bologna, il produttore era Celso Valli che lavorava con Eros Ramazzotti. Io son venuta prima di Sanremo a fare le prove per il tuo Papaveri e papere con la Martini e Zarrillo e lei disse ‘guarda che questo pezzo vince'”.

Giorgia ha, quindi, cantato dal vivo Oronero conquistando Pippo (“Che bella cosa, che bel fiore che hai portato. Queste sono le vere cose belle”) e svelando la sua genesi.

“Emanuel (Lo, il compagno cantautore e ballerino ndr) mi ha detto che voleva farmi sentire un pezzo e quando dice così io mi spavento, scrive delle cose a volte un po’ angoscianti, un po’ tristi anche se emozionanti. Poi l’ho sentito e ho detto ‘sai, questo io lo provo'”.

Infine, oltre a cantare a cappella Di sole e d’azzurro, Giorgia ha portato a Domenica in la sua cover del cuore:

“Io ne ho tante di canzoni del cuore. In questo caso ho scelto una canzone che ha un’immagine che oggi purtroppo vale ancora molto. John Lennon ha messo la sua vita a disposizione del messaggio di amore e di pace, oggi avrebbe compiuto 76 anni”.

Purtroppo sono arrivati i titoli di coda.

I Video di Soundsblog