Luca Carboni, Milano è il nuovo singolo: testo e audio

Milano è il nuovo singolo di Luca Carboni: testo e audio.

Dopo Bologna, Luca Carboni rende omaggio ad un altro capoluogo: Milano. Il nuovo singolo, in rotazione radiofonica da venerdì 7 ottobre, è estratto dall’ultimo album del cantautore, Pop-up.

“Invidiare Milano perché in fondo è un po’ la nostra “America”. Per i ragazzi italiani è la città delle opportunità in diversi campi anche affascinanti come musica, design, moda, giornalismo, grafica, informatica e altro. Una meta. La città del lavoro. Negli anni 80 era la città simbolo dell’arrivare e mi metteva davvero un po’ soggezione, anche se ne ero affascinato. In realtà questa è una canzone sul desiderio ed il bisogno di andare a fondo per conoscere se stessi e i grandi misteri della vita. Una canzone nata grazie alla collaborazione con un grande amico, il musicista, autore e produttore “indi” Manuele Fusaroli. Una canzone che dedico con tutto il cuore a una persona di Bologna andata a vivere a Milano e che ora non c’è più”.

Luca Carboni, Milano, Lyrics

Spesso mi chiedo perché
sto a raccontare i cazzi miei alla gente
pensa a quelli come me
che stanno svegli la notte
cercando le frasi per riuscire a parlar di sé
e non sanno fare nient’altro
non sanno fare niente
neanche le lavatrici
hanno i maglioni sgualciti
e non guardano neanche la televisione
tranne la notte degli Oscar
e qualche film d’azione

Così ho invidiato la gente che vive a Milano
e le forme di vita di un pianeta lontano
e chi ha perso tempo per capire il mondo
e chi ha perso tutto per scoprirsi a fondo

Avrei voluto scoprire altri punti di vista
e come stanno le cose e dove sei te
che cosa pensa tua madre

Che cosa pensano i marziani dei capricci terrestri
e di quegli umani buffi
che giocano a sudoku
e si confondono sempre navigando sul web

Che siamo tutti un po’ folli
facciamo cose strane
diamo agli altri dei pazzi
e poi andiamo a cacciare

Esiste un limite alla morale
se ogni abitudine è normale

Così ho invidiato la gente che vive a Milano
e le forme di vita di un pianeta lontano
e chi ha perso tempo per capire il mondo
e chi ha perso tutto per capirsi a fondo
avrei voluto scoprire altri punti di vista
e come stanno le cose e dove sei te

E adesso che non ci sei più
io ti racconterò di me
adesso che mi guardi dalle nuvole

Che cosa penserai di me
adesso che non ci sei più
adesso che mi guardi dalle nuvole

Così ho invidiato la gente che vive a Milano
e le forme di vita di un pianeta lontano
e chi ha perso tempo per capire il mondo
e chi ha perso tutto per capirsi a fondo
avrei voluto scoprire altri punti di vista
e come stanno le cose e dove sei te
e dove sei te

I Video di Soundsblog