U2, Bono Vox: "Donald Trump potrebbe distruggere l'America"

Donald Trump è una pessima opzione come Presidente degli Stati Uniti: ecco le parole di Bono Vox in una recente intervista.

bono-vox.jpg

Donald Trump, il candidato repubblicano in corsa alla Presidenza degli Stati Uniti d'America, continua a far discutere e dividere gli animi. Nelle scorse settimane, Billie Joe Armstrong aveva ammesso di essere spaventato dalla possibilità dell'elezione di Trump:

"Il problema più grave che vedo in merito a Trump sono i suoi seguaci. Mi sento male per loro, perché sono poveri, della classe operaia che non possono avere la meglio su qualcuno. Sono incazzati e lui si fa preda della loro rabbia. Ha appena detto, 'Non ci sono opzioni e io sono l'unico, e ho intenzione di prendermi cura di ciò da solo.' Voglio dire, che è un c*zzo di Hitler, amico!"

In queste ore, anche Bono Vox degli U2 si è scagliato apertamente contro il politico, in una recente intervista alla CBS bollando Trump come "potenzialmente l'idea peggiore che sia mai successa in America". Per il cantante, alla base, sarebbero minati i principi dell'uguaglianza e della giustizia:

Credo che stia cercando di dirottare l'idea di America. E penso che sia più grande di tutti noi. Credo che questo è davvero pericolosa"

Infine, parlando della questione immigrati, Bono esprime il suo condivisibile punto di vista:

La terra promessa è di chi ne ha più bisogno. Gli irlandesi ne hanno avuto bisogno. Gli ebrei anche. Adesso i siriani ne hanno bisogno (...) Sono irlandese. Eravamo rifugiati economici. Questa cosa di un continente che si comporta come un'isola, facendo finta che il mondo intorno non esista, non è più possibile in un mondo globalizzato. Non è semplicemente concepibile.

Via | IrishTimes

  • shares
  • Mail