Renato Zero, Arenà | 17 settembre 2016 | Concerto Arena Verona | Canzoni | Esibizioni | Foto

Arenà, Renato Zero si racconta: sabato 17 settembre 2016 su Rai Uno. La diretta su Soundsblog dalle 21.15, tutta la serata minuto per minuto.

Arenà, Renato Zero si racconta, è lo speciale in onda questa sera, a partire dalle 21.15, su Rai Uno. Non si tratta di un vero e proprio concerto ma di un’operazione curata dallo stesso cantante che ha voluto, personalmente, non ricreare semplicemente l’effetto “concerto” in prima serata ma di volersi raccontare anche al pubblico. Assisteremo quindi a una sorta di legame e incrocio tra la musica -con alcune delle più belle e importanti canzoni dell’artista- e un dialogo, una serie di riflessioni a cuore aperto. Noi di Soundsblog seguiremo l’evento a partire dalle 21.15 con il nostro consueto liveblogging.

Renato Zero, Concerto Arena di Verona | Scaletta

Ecco la scaletta del concerto all’Arena di Verona.

Vivo

Chiedi

Figli della guerra

In questo misero show

Una magia

La lista

Il cielo è degli angeli

Voyeur

Mentre aspetto che ritorni

Il tuo sorriso

Cercami

Inventi (with Neri per caso)

Voglia d’amare

Figaro

Più su

Spiagge (with Emma)

Per sempre (Gabriella Ferri cover) (with Emma)

Magari

Perché non mi porti con te

I nuovi santi

La voce che ti do

Sesso o esse

Gesù

Lune per noi (Neri per Caso solo)

Galeotto fu il canotto

In apparenza

Rivoluzione

Amico (with Francesco Renga)

Alla tua festa

Gli anni miei raccontano

I migliori anni della nostra vita

Il cielo

Renato Zero, Arenà | Cantanti | Ospiti

Renato Zero, durante la serata Arenà, non sarà solo ma verrà raggiunto sul palco anche da diversi colleghi e amici come Emma, Elisa, Francesco Renga, Giuffè e Castellitto.

Renato Zero, Arenà | Dove vedere il concerto

Sarà possibile seguire la serata a partire dalle 21.15 su Rai Uno e in diretta streaming sul sito Rai.tv.

Renato Zero, Arenà | Second Screen

L’hasgtag ufficiale per commentare, via Twitter, l’evento, è #Arenà

Ultime notizie su Renato Zero

Tutto su Renato Zero →