Briga, Mentre nasce l'aurora è il nuovo singolo: testo e audio

Mentre nasce l'aurora è il nuovo singolo di Briga: testo e audio.

briga-mentrenascelaurora.jpg


Un tour, un libro ed un singolo di successo. Briga ha vissuto gli ultimi dodici mesi in maniera sorprendente. E ora si spiana la strada al nuovo album, Talento, in uscita venerdì 7 ottobre. Un lavoro che sancisce la fine della collaborazione con Universal Music (questo nuovo lavoro è distribuito da Sony). E che apre la strada ad altri generi musicali, rendendo il rapper più trasversale che mai. Ne sono una dimostrazione i numerosi featuring: Gianluca Grignani, Lorenzo Fragola, Gemitaiz, Alessio Bernabei, Clementino, Mostro, Sercho e Gemello.

Intanto venerdì 16 settembre uscirà il nuovo singolo, Mentre nasce l'aurora. Un brano scritto dallo stesso Bellegrandi e prodotto ancora dal duo Takagi & Ketra.

"Quante volte ci è capitato di veder nascere un giorno nuovo uscendo da una discoteca, con la realtà un po’ distorta e un’iperbole di sensazioni da dover gestire. Immagina una ragazza affascinante che cattura la tua attenzione, bella e matta come Mia Wallace in Pulp Fiction ('Ti muovi come in un film che conosco bene/ dove tu sei Mia e poi non so più che succede'), talmente distante dalla tua natura tanto da confermare la regola dei poli diversi che si attraggono. Lei viene da un altro pianeta, vuole imitare i comportamenti degli umani, vuole conoscere le loro abitudini, vuole muoversi come loro. Tutto ciò che la incuriosisce di noi umani è tutto ciò di cui tu sei stanco…Ed è tutto ciò che alla fine ti fa innamorare di una ragazza venuta dallo spazio".

Briga, Mentre nasce l'aurora, Lyrics


E scusa se resto qui
qui nel locale
che bevo gin solo come un cane e ti vedo
ti muovi come in un film che conosco bene
dove tu sei mia e poi non so più che succede

Quando il locale s'infuoca
parte la musica e sale la ruota
lei se ne frega di me
ecco perché, passo ma lei non mi nota

Cerco il suo sguardo dal piano di sopra
metto una faccia che sembro un idiota
fammi un sorriso perché, se sorridi te
so che tu sei la mia droga, tu sei la mia

Lei si ubriaca poi balla da sola
mentre nasce l'aurora
mette gli occhiali da sole e poi vola

Tutta la notte con un nodo in gola
io la guardo da un'ora
siediti qua non dire una parola
dove vai, tornerai

Qui davanti a me
qui davanti a me
qui davanti a me
mette gli occhiali da sole e poi vola

Qui davanti a me
qui davanti a me
qui davanti a me
finché nasce l'aurora

Tu che sei il mio sogno sintetico
acceleratore anestetico
puoi regalarmi la cosa che voglio di più
la mia droga sei tu

So che può sembrare patetico
ma sei l'occasione che merito
abbiamo questa notte per
ballare fino all'alba

Qa quando il locale si svuota
lei resta lì fino all'ultima nota
coi tatuaggi all'henné
balla per me

Lascia che il cuore ti esploda
traccia degli involucri di cellulosa
pezzi del suo carnevale carioca
ma ora che siamo io e te
e il vuoto che c'è
dai fammi prendere quota, tu sei la mia

Lei si ubriaca poi balla da sola
mentre nasce l'aurora
mette gli occhiali da sole e poi vola

Tutta la notte con un nodo in gola
io la guardo da un'ora
siediti qua non dire una parola
dove vai, tornerai

Qui davanti a me
qui davanti a me
qui davanti a me
mette gli occhiali da sole e poi vola

Qui davanti a me
qui davanti a me
qui davanti a me
finché nasce l'aurora

Si muove come fosse sola da sempre
abituata a stare in mezzo alla gente
la musica prende, non è solo un sottofondo all'ambiente
anche se quel dj nemmeno la sente
questa felicità nell'attimo fuggente
chi non la sa vedere il giorno dopo si pente
a volte è così bello non avere controllo
senza avere il peso del mondo sul collo
decollo

Lei si ubriaca poi balla da sola
mentre nasce l'aurora
mette gli occhiali da sole e poi vola

Tutta la notte con un nodo in gola
io la guardo da un'ora
siedi qua non dire una parola
dove vai, tornerai

Qui davanti a me
qui davanti a me
qui davanti a me
mette gli occhiali da sole e poi vola

Qui davanti a me
qui davanti a me
qui davanti a me
finché nasce l'aurora

  • shares
  • Mail